Tablet Huawei MediaPad M5: la recensione

News
18/05/2018 Maria Antonia Frassetti 963

Ho avuto in prova per alcune settimane Huawei MediaPad M5, il tablet Android con display da 10,8 pollici votato alla multimedialità e alla produttività. Ecco tutti i dettagli.

Chi l’ha detto che i tablet sono superati e che non si usano più? Chi è convinto di ciò molto probabilmente non ha provato Huawei MediaPad M5. Io l’ho testato nelle ultime settimane e devo ammettere che è stata una piacevole scoperta: bello, leggero, potente e versatile. Un dispositivo con sistema operativo Android e display da ben 10,8 pollici pensato per la fruizione di contenuti multimediali, ma anche per lavorare in mobilità. Insomma, Huawei ha fatto davvero un ottimo lavoro. Prima di vedere nel dettaglio quali sono i punti di forza di questo tablet e di raccontarti cosa mi è piaciuto di più, passiamo in rassegna le principali specifiche tecniche.

Huawei MediaPad M5: la scheda tecnica

Il cuore del device è naturalmente il display: oltre ad avere un’ampia diagonale, vanta una risoluzione 2K (2560 x 1600 pixel) ed è di tipo IPS da 280 PPI. Il sistema operativo è Android nella versione 8.0 personalizzata con la nuova interfaccia EMUI 8.0. Vediamo i componenti interni: abbiamo un potente processore Karin 960s octa-core a cui si affianca una RAM da 4GB e una capacità di storage di 32GB (espandibili mediante MicroSD). Lo slot per la memory card può alloggiare anche una SIM, grazie alla quale è possibile utilizzare il tablet come telefono per gestire chiamate e SMS.

Due sono le fotocamere integrate: una anteriore da 13 MP (F2.2, senza flash) e una secondaria per i selfie e le videochiamate da 8 MP (F2.2, senza autofocus). A livello di connettività, possiamo scegliere tra tre diverse opzioni: Wi-Fi (11ac 2,4 GHz e 5 GHz), Bluetooth 4.2 e rete LTE CAT6. Per l’alimentazione, c’è una porta USB di tipo C. Manca, invece, il jack da 3,5 mm per poter collegare gli auricolari, ma nella confezione si trova in dotazione un adattatore da connettere all’uscita USB. Infine, l’audio: sulla scocca di MediaPad M5 sono presenti 4 speaker potentissimi firmati Harman Kardon.

Leggi la scheda completa qui 

Prestazioni

Il nuovo tablet Huawei è un device davvero prestante. L’ho utilizzato per leggere la posta e navigare su Internet, aprendo siti anche molto pesanti, oltre che per gestire documenti di lavoro, come file di testo e di calcolo. Non ho mai riscontrato alcun tipo di problema, né blocco o rallentamento, nemmeno con i documenti più impegnativi: Huawei MediaPad ha sempre risposto con prontezza e fluidità dandomi la possibilità di svolgere agilmente qualsiasi tipo di attività. Del resto, non poteva essere diversamente, considerato il modello di processore installato. 
Le performance top di gamma rendono questo tablet Huawei MediaPad adatto per la produttività in movimento, grazie anche ad alcune caratteristiche pensate proprio per favorire un utilizzo business. Innanzitutto, è presente la modalità desktop, grazie alla quale il dispositivo (se abbinato ad una tastiera e ad un mouse) può essere utilizzato come un vero e proprio notebook, sfruttando una piattaforma dedicata in cui la gestione delle app per finestre è molto simile (anche graficamente) ad un ambiente Windows. Esiste poi la possibilità di impostare il multitasking per lavorare comodamente su due applicazioni in contemporanea, dividendo il display in due sezioni. Infine, è da segnalare la presenza del lettore di impronte digitali per lo sblocco del tablet come sistema di protezione aggiuntivo per i documenti aziendali.
Huawei MediaPad M5 - Multimedialità
Produttività sì, ma non solo. Ho già anticipato l’integrazione di 4 altoparlanti Harman Kardon che fanno di questo tablet un dispositivo eccezionale per la fruizione di contenuti multimediali. Anche se impostato al massimo livello, l’audio è strepitoso: il suono è sempre nitido e cristallino, in qualunque posizione e inclinazione si decida di tenere questo MediaPad Huawei. A questo si aggiunge il display 2K IPS con aspect ratio pari a 16:10 e cornici sottili che favorisce un’esperienza visiva straordinaria: i colori oltre ad essere vividi e luminosi, si caratterizzano per un’elevata fedeltà alla realtà.

In questo ambito ho trovato interessante la possibilità di regolare la temperatura del colore via software e di impostare il filtro luce blu per evitare di stancare gli occhi durante l’utilizzo e la lettura. Insomma, tutto è stato pensato per assicurare una qualità video di alto livello, con la facoltà di personalizzare i parametri di visione a piacimento e in funzione delle necessità dell’utilizzatore.

Design e ergonomia

Huawei Pad M5 colpisce per lo stile elegante (accentuato dai bordi arrotondati) e per la qualità dei materiali: un mix di vetro e alluminio. C’è solo una sottile banda di plastica sulla scocca per contenere e proteggere gli speaker. L’attenzione per i dettagli, il design e la cura costruttiva rendono questo tablet davvero notevole dal punto di vista estetico, ma anche in fatto di solidità e affidabilità nel tempo. 

Nonostante l’ampiezza del display e la natura del materiale impiegato, il device sorprende per l’estrema leggerezza (il peso si attesta al di sotto dei 500 grammi) e per l’esiguità dello spessore. MediaPad si tiene comodamente in mano e si trasporta facilmente in giro, tenendolo senza difficoltà in borsa o nello zaino.
Forse, l’unico neo che si può trovare è la scelta di posizionare e accentrare tutti i tasti più importanti (accensione/spegnimento, bilanciere del volume, tasto Home e sensore di impronte) su uno dei lati corti del display. Questo, a volte, rende difficile selezionare il bottone giusto perché è troppo vicino agli altri e si sbaglia a premere. 

Huawei MediaPad M5 - Giudizio finale

La mia valutazione complessiva è positiva, senza ombra di dubbio. Tra le caratteristiche che ho apprezzato di più, c’è sicuramente il design, la maneggevolezza e la versatilità. Perché dovresti scegliere un tablet come questo? E’ perfetto se ami vedere Netflix, e più in generale serie TV e film, in mobilità o sul divano di casa. Ma anche se cerchi un dispositivo potente per la produttività fuori ufficio. Tra l’altro, la possibilità di utilizzarlo come telefono, lo rende adatto per effettuare conference call in vivavoce con più partecipanti. A mio avviso, MediaPad M5 si presta molto bene anche per un utilizzo “scolastico”, ad esempio per scrivere lunghi testi e prendere appunti all’università. Insomma, questo tablet si sposa perfettamente con l’esigenza di chi vuole un dispositivo mobile per il tempo libero e il lavoro che sia più maneggevole e “portatile” di un notebook convertibile, senza rinunciare alla comodità di un display generoso e alla potenza di una macchina performante