Sterilizzatore a raggi UV: come funziona per la sanificazione degli oggetti

Guida all'acquisto
24/09/2020 Alessandra Basile 1380

Hai mai pensato a quanti virus e batteri vivono sul tuo smartphone, sulle chiavi di casa o altri piccoli oggetti che usi ogni giorno? E’ arrivato il momento di usare uno sterilizzatore ultravioletti. Ecco come funziona e quali sono i migliori.

È innegabile che in questo periodo storico la sanificazione degli oggetti è sicuramente un aspetto a cui tutti stiamo dando importanza. Se prima, dopo una giornata di lavoro o di shopping in giro per centri commerciali, non badavamo molto a dove riponevamo lo smartphone che avevamo tenuto in mano tutto il tempo (con le mani che avevano toccato qualsiasi cosa) o appoggiavamo con noncuranza le chiavi di casa sul tavolo, ora è giusto fermarsi un attimo e provvedere alla loro sterilizzazione per evitare di introdurre negli ambienti domestici germi e batteri. Sul mercato sono presenti ormai diversi tipi di sterilizzatori a raggi UV, per grandi o per piccoli oggetti, e c’è da scommettere che diventeranno degli alleati preziosissimi nelle nostre case. Non solo, probabilmente con il tempo, sanificare gli oggetti con uno sterilizzatore a raggi ultravioletti entrerà nella nostra routine casalinga (o d’ufficio). In questa guida ti racconto come funziona la sanificazione con raggi UV e ti presento i migliori sterilizzatori ultravioletti per tutte le tasche ed esigenze.
 

Come funziona uno sterilizzatore a raggi ultravioletti?

Partiamo dalle basi perché questi raggi si chiamano ultravioletti? Devi sapere che il viola è il colore, all’interno della gamma cromatica, con la frequenza d’onda più bassa di tutte. Oltre questa frequenza l’occhio umano non può andare e quindi i raggi ultravioletti non sono percepibili ad occhio nudo. La sanificazione tramite raggi UV è particolarmente efficace perché sfrutta le corrette lunghezze d’onda che sono in grado di modificare il patrimonio genetico dei virus, batteri e germi. In questo modo, perdono la loro carica virale, diventando innocui, e soprattutto diventano incapaci di riprodursi e, quindi, proliferare sulle superfici. E se ti stai domandando se uno sterilizzatore UV funziona davvero, sappi che la risposta è sì: uccide fino al 99,9% di germi e batteri.
 

UVC-LED: le onde corte e germicide

La luce ultravioletta viene divisa in tre tipi di onde: lunghe (UVA), medie (UVB) e corte (UVC). Quelle medie e lunghe non arrivano sulla Terra perché l’atmosfera fa da barriera e le blocca, mentre quelle corte vengono utilizzate negli sterilizzatori a raggi UV proprio per la loro potenza germicida. Ecco, quindi, perché in questo periodo se ne parla spesso e stanno aumentando in circolazione prodotti come le lampade germicide UVC.
Attenzione, però: proprio perché sono così potenti è importante fare attenzione all’esposizione del corpo umano a questo tipo di raggi UV perché sono pericolosi.
 

Cosa si può sterilizzare con i raggi ultravioletti?

A seconda dello sterilizzatore in questione, puoi sanificare diversi prodotti. In pratica, la differenza sta solo nelle dimensioni della macchina sterilizzatrice ultravioletti perché non ci sono particolari limitazioni su cosa puoi sterilizzare. Puoi inserire nello sterilizzatore UV il tuo smartphone, le chiavi di casa, occhiali e, cosa molto importante in questo periodo, la mascherina. Ci sono modelli di sanificatori che, per il loro fattore di forma, ti permettono di sterilizzare anche vestiti e auto.
Direi che a questo punto non mi resta che presentarti alcuni dei migliori sterilizzatori UV attualmente sul mercato, così potrai scegliere il tuo preferito per la sanificazione degli oggetti di casa e di lavoro.
 

Steril UV Go – Lo sterilizzatore portatile e ripiegabile

Se stai cercando uno sterilizzatore da usare per la sanificazione non tanto di piccoli oggetti, ma di mobili o oggetti ingombranti, ti consiglio questo modello. Infatti, grazie al suo form factor è utile per raggiungere i più difficili di casa e puoi usarlo anche per sterilizzare l’auto. Insomma, anche in macchina si sale e si scende continuamente con vestiti che puoi aver appoggiato ovunque, trasportando zaini e borse sporche. Quindi anche sanificare la macchina è una buona norma. Puoi usarlo anche, appunto, su vestiti o oggetti grossi o pesanti che non puoi mettere negli sterilizzatori più piccoli.
Il suo utilizzo è molto semplice: devi solo premere il bottone e in 3 minuti verrà sterilizzata la superficie in questione. Il produttore consiglia dai 5 ai 10 passaggi su ogni superficie per ottenere il massimo in termini di sanificazione germicida. E, proprio per quello che ti dicevo poco fa sulla pericolosità delle onde UVC, ricordati di indossare gli occhiali di protezione in dotazione.
 

Steril UV Box – Sterilizzi e ricarichi lo smartphone

Questo è uno sterilizzatore UV ambivalente, infatti dispone di una base di ricarica integrata, quindi quando andrai a riporre lo smartphone al suo interno lo potrai anche ricaricare velocemente. Il tutto senza l’uso di agenti chimici o detersivi che potrebbero danneggiare il dispositivo. In realtà, permette di sanificare diversi oggetti di piccole dimensioni quindi telefoni, smartwatch o smartband, auricolari bluetooth, chiavi. Se vuoi sterilizzare un solo oggetto allora impiegherà poco meno di un minuto (59 secondi per la precisione), se invece vuoi procedere con la sanificazione a raggi UV di più oggetti, allora dovrai attendere 5 minuti. E perché non profumare anche gli oggetti, oltre che sanificarli? Ebbene, puoi usare la funzione aggiuntiva aromaterapia e vaporizzare l’oggetto con la tua essenza preferita (non inclusa nella confezione).
 

Sterilizzatore V7 59S S2 – Si ricarica con il cavo USB

Anche questa sterilizzatrice ultravioletti permette di sanificare oggetti di piccole dimensioni. A differenza del modello di cui ti ho parlato poco fa, non dispone di una base di ricarica, però puoi ricaricarlo tramite il cavo USB e quindi puoi usarlo senza fili ovunque.
Puoi utilizzarlo per sterilizzarlo anche con i materiali più comuni di casa, è ideale in bagno, in cucina o per la stanza dei bambini. Un pulsante LED, inoltre, ti tiene informato sullo stato di avanzamento della sterilizzazione.
 

Sterilizzatore Area Steril Mini – Piccolo e rapido

Lo dice già il nome, questa lampada germicida uvc è proprio mini! La profondità e larghezza sono appena di 3,75 cm e l’altezza di 9,8 cm. Si ricarica con il cavo USB e l’autonomia è di circa 45 minuti. In soli due minuti ti permette di sanificare il tuo smartphone senza usare sostanze dannose.

Insomma, c’è da scommettere che lo sterilizzatore a raggi UV diventerà uno dei must have della prossima stagione: il prezzo è abbordabile, è facile da usare, è veloce e permette di togliere di mezzo virus e batteri dagli oggetti che usi ogni giorno evitando che si prolifichino negli ambienti domestici.
Sterilizzatore AREA - STERIL UV GO - Sterilizzatore raggi UV portatile e ripiegabile
 gratis Consegna gratuita
+ +
100,00