Stampante laser o inkjet, quale scegliere? Ecco le migliori

Guida all'acquisto
04/04/2019 Danilo Pagnin 90055

Cosa scegliere tra una stampante laser o a getto d’inchiostro? Quali sono le differenze? Leggi la nostra guida per capire la soluzione migliore.


 

Tradizionalmente le stampanti si dividono in due grosse macrocategorie: le stampanti laser e le stampanti a getto d'inchiostro, chiamate comunemente "inkjet". Il nome deriva dalla tecnologia adottata per stampare e non sottintende alcuna informazione sui formati di stampa, funzioni aggiuntive o anche sulla risoluzione di stampa, che definisce a grandi linee la qualità della stampa stessa. Negli ultimi anni tuttavia sono sopraggiunte importanti novità: tra le stampanti a getto d'inchiostro vi sono modelli che utilizzano inchiostri solidi (brevettati da Xerox), che si presentano come delle "pastiglione" e hanno diversi vantaggi tra cui la molto minore tossicità, una dimensione più ridotta rispetto a toner e cartucce di pari capacità, e infine comportano minore manutenzione per le stampanti che le utilizzano. Ma anche tra le stampanti laser si è affacciata da qualche anno una novità, cioè la tecnologia a led, che migliora velocità e risoluzione di stampa, riducendo consumi elettrici e manutenzione, grazie al vantaggio di necessitare di meno parti meccaniche in movimento all'interno della macchina (leggi anche il nostro articolo sulle stampanti LED).
Ma per sapere quale stampante comprare tra laser e inkjet, guardiamo più da vicino vantaggi e svantaggi.
 
Non perdere le nostre stampanti laser! 
 

Quale stampante scegliere

Le stampanti laser sono ideali per i testi. Con le stampanti inkjet, invece, si ha più flessibilità. Tuttavia, le tecnologie sono molto diverse e bisogna scegliere in base all'uso che si farà della stampante, interrogandosi su due fattori fondamentali: quanto e cosa stampare.
 

Stampanti laser o inkjet: quale stampante comprare?

Non tutte le stampanti sono uguali quindi quale conviene acquistare? Per file di solo testo, le stampanti laser bianco e nero sono l'ideale: sono molto veloci e il costo per pagina è generalmente minore rispetto a quelle a getto d'inchiostro. Tuttavia, una stampante laser costa in media molto di più di una stampante a getto d'inchiostro, e lo stesso vale per i toner, cioè i consumabili necessari per la stampa.

Le stampanti inkjet sono invece più flessibili, poiché le cartucce di inchiostro possono stampare testi in bianco e nero così come fotografie a colori, oltre a un mix di questi elementi, con una buona resa qualitativa, soprattutto rispetto alla stampa di foto, su cui marcano la differenza con le parenti laser. I costi iniziali sono bassi, anche se a dire il vero esistono anche modelli laser poco costosi, a cui però bisogna generalmente aggiungere il costo dei toner, spesa che lievita parecchio nel caso delle stampanti laser colore.
Praticamente tutte le inkjet sono delle stampanti multifunzione: esistono stampanti multifunzione con fax, scanner e con la possibilità di leggere i dati direttamente da una periferica esterna.

Caratteristiche aggiuntive a parte, una stampante a getto d'inchiostro è molto comoda se non stampi molto e se stampi anche foto o qualsiasi documento misto tra testo e foto, e soprattutto se vuoi una stampante a colori (v. anche il confronto tra la tecnologia Epson Ecotank e HP Pagewide).
 

Consumabili per stampanti: cartucce d'inchiostro e toner

I toner delle stampanti hanno una durata superiore rispetto alle cartucce di inchiostro e anche il vantaggio di durare di più nel tempo: le cartucce ink infatti si consumano più velocemente e durano meno nel tempo, ma hanno il vantaggio di costare mediamente molto meno rispetto a un toner. La maggior parte delle stampanti inkjet ora in commercio ha la cartuccia del nero separata da quelle a colori, utilizza cioè tecnologia a quadricromia (o al massimo penta/esacromia), consentendoti così la possibilità di cambiare solo quella che ti serve tra ciano, giallo, magenta e nero. In conclusione, scegli una stampante a getto d'inchiostro se stampi poco e documenti misti, testo e foto. Scegli invece un modello laser se stampi molte pagine di testo in bianco e nero, come ad esempio fanno studenti universitari, avvocati o notai.
 
 
Epson WorkForce WF-2510WF, costi operativi minimi e alta produttività
Questa stampante multifunzione inkjet colore è ideale per uso domestico oppure in smartworking, per chi lavora da casa. Dalle dimensioni compatte, grazie all'intuitiva app di stampa mobile Epson iPrint, è possibile avviare la stampa in modalità wireless da smartphone o tablet e condividere documenti ovunque tu sia. Tra le caratteristiche principali: connettività wi-fi, bassi costi di gestione, buone prestazioni (con velocità 18 ppm e volume mensile di 3.000 pagine), cartuccia facile da sostituire (è sufficiente inserirla nell'apposito alloggiamento e fissarla). Ti potrai così concentrare sul lavoro, senza tempi di inattività e con un'elevata produttività.
 
 
Hp Samsung Xpress M2835DW, perfetta per piccoli uffici
Da qualche anno HP ha acquisito il ramo stampa di Samsung, commercializzando tra le altre questa performante multifunzione Xpress M2835DW, ideale per piccoli uffici e professionisti grazie alla presenza della funzione fax, alle buone performance di stampa (18ppm in bianco e nero in risoluzione max 2400x600 dpi) e al duty cycle di 20.000 pagine mensili. Il tempo di attesa per la prima stampa a freddo è di soli 14" e la connettività Wi-Fi Direct ti consente di stampare direttamente da smartphone, tablet o pc senza necessità di bridge o access point, per la massima flessibilità di utilizzo, grazie anche alle app sviluppate da HP per piattaforme iOS, Android e Windows. Funzionante in quadricromia con toner di serie pronti all'uso, è equipaggiata con scheda di rete, completando così la sua vocazione SOHO (Small Office & Home).
  
Workcentre 3225V_DNI, il multifunzione Xerox b/n per studenti e professionisti
Questo modello di stampante multifunzione laser monocromatica combina una serie di caratteristiche interessanti per  aziende di piccole dimensioni, studenti e professionisti (ad esempio avvocati e notai, che stampano soprattutto documenti): stampa fronte/retro con alimentatore automatico, connettività wi-fi, memoria installata di 256 MB, velocità di stampa fino a 29 pagine al minuto con tempo di attesa per la prima stampa di soli 8,5 secondi. Duty cycle di 30.000 pagine, scheda di rete e funzione fax completano la dotazione. Lo scanner a colori inoltre è in grado di salvare documenti e foto in formato Jpeg, Tiff e BMP, per un'ampia versatilità di utilizzo e grazie al processore da 600 mHz avrai sempre performance all'altezza.
 
OKI C332dnw, la stampante LED a colori che può stampare banner e striscioni
La OKI C332dnw è una stampante "pura", cioè con la sola funzione stampa, ideale in un contesto di piccolo ufficio o per professionisti. Si tratta di una macchina che nasce con caratteristiche professionali: con un volume massimo di stampa mensile di 3000 pagine, velocità di 30ppm (26ppm a colori), è dotata di connettività wi-fi e compatibile con Google Cloud Print 2.0 e con AirPrint di Apple per un utilizzo versatile e in linea con le esigenze e le aspettative di una clientela business. La qualità delle stampe è garantita dalla tecnologia ProQ Multilevel con  risoluzione di 1200 x 600 dpi, mentre la tecnologia LED  proprietaria Epifilm Bonding offre maggiore affidabilità e minore manutenzione grazie alla meccanica più semplice rispetto ad una stampante laser standard. Ma uno dei maggiori punti di forza di questa multifunzione è la possibilità di stampare banner e striscioni di formato personalizzato, lunghi fino a 1,30 metri circa utilizzando carta con grammatura fino a 220 g/m². Facilmente configurabile in rete, ha un'estetica discreta grazie al design arrotondato e all'altezza ridotta (solo 24cm). Completano la su collocazione business la stampa fronte/retro automatica e 3 anni di garanzia on-site previsti da OKI (leggi qui la nostra recensione).
 
HP Laserjet pro mfp m28w, la multifunzione laser ideale per la casa e il piccolo ufficio
Stampante multifunzione compatta ed economica, la HP laserjet si caratterizza per basso costo copia e grande versatilità grazie alla presenza di 3 funzioni (copia, scansione e stampa) e della connettività wireless. L'app HP Smart consente la gestione della macchina direttamente da smartphone o tablet (tra le altre cose, permette di stampare le foto direttamente da Instagram e da Facebook e di visualizzare il livello di riempimento del toner), senza necessità di passare dalla configurazione con una rete domestica Wi-Fi, operazione in ogni caso possibile e molto semplice. La macchina offre una buona velocità di stampa (18ppm) con risoluzione 600x600 dpi, e grazie alle sue dimensioni ridotte trova facilmente spazio anche in contesti domestici, sulla scrivania di uno studente come nelll'angolo di un piccolo ufficio. Per la massima facilità d'uso, alcune funzioni possono essere avviate dal pannello LCD.