Recensione Google Nest Hub: come ti aiuta a cucinare

News
18/10/2019 Alessandra Basile 860

Cosa può fare l'assistente vocale Google Nest Hub per te? Gestire la domotica, i tuoi appuntamenti, darti informazioni utili, certo. Ma può anche aiutarti in cucina con le tue ricette. Scopri come nella nostra recensione video!

L'era degli assistenti vocali (chiamati anche assistenti smart o virtuali) è ormai matura e sono disponibili diversi modelli sul mercato. In queste settimane ho provato il nuovo arrivato da Mister G, vale a dire Google Nest Hub (anche in questo caso le declinazioni sono molteplici, c'è chi lo chiama solo Google Nest, Google Hub e simili). Si tratta dell’evoluzione di Google Home che già avevamo conosciuto in precedenza con diverse caratteristiche tecniche in più. In primis quella che balza subito all’occhio è la presenza di un display da 7 pollici che domina il nuovo assistente vocale Google. Questo spalanca le porte ad una serie di nuove interazioni con il dispositivo che, certamente, continua a fare le operazioni classiche cui già ci eravamo abituati come fornirci informazioni sul meteo, sul traffico, sulla nostra agenda quotidiana e simili, ma per esempio ci permette di effettuare videochiamate, di guardare un video o di cucinare con noi mostrandoci i vari passaggi sullo schermo. Non ci credi? L'ho fatto io stessa per il video di questa recensione di Google Nest Hub, quindi non ti resta che guardarlo. Prima, però, ecco un paio di specifiche tecniche.
 

Google Nest Hub – Caratteristiche tecniche

L'assistente virtuale Google Nest Hub dispone di uno speaker full range da 80 db rivestito in tessuto (come i suoi predecessori) e di uno schermo da 7 pollici. Si tratta di un display touch ed integra i sensori di luminosità per adattarsi in autonomia alle condizioni ambientali. Ha Chromecast integrato e dispone della connettività Bluetooth 5.0. L'alimentazione è data da un adattatore da 15 W e da un cavo con lunghezza di 1,5 m.

Google Nest Hub - Scheda tecnica completa

Design


In linea con i modelli precedenti, Google ha optato per un’estetica pulita ed elegante che ben si sa adattare ai vari ambienti. Come anticipato prima, lo speaker è rivestito in tessuto che è disponibile nelle due colorazioni bianco e antracite. In entrambi i casi, la cornice dello schermo è bianca. Il display è di 7 pollici e gli ingombri totali non sono eccessivi quindi non risulta particolarmente "invadente" nell'arredamento. Infatti, la larghezza totale è meno di 18 centimetri, mentre la profondità di circa 6,5 centimetri. Insomma, diventa a tutti gli effetti un elemento d'arredo in casa che strizza l'occhio alle più recenti tecnologie.
Lo schermo è leggermente inclinato e questo permette di leggere il contenuto in maniera comoda più o meno da tutte le angolazioni. Infatti, anche durante la mia prova in cucina, pur stando in piedi molto vicina al tavolo ho sempre potuto consultare le istruzioni molto facilmente. Unica cosa: peccato che il display non sia rimovibile, vista la sua posizione. Rimanendo sempre in tema cucina, ad esempio, sarebbe stata un'idea utile poterlo staccare e portarlo in cucina (con degli altoparlanti, ovviamente). Invece così si rende necessario staccare dalla corrente l'assistente vocale Google Nest Hub e riattaccarlo dove vogliamo posizionarlo. Magari sarà così nella prossima generazione di assistenti virtuali Google. Da segnalare la presenza sul retro di un pulsante per disattivare il microfono e del bilanciere del volume.

Google Nest Hub – Tutto quello che può fare

Così come accadeva con Google Home (di cui puoi leggere la nostra recensione qui), con l'assistente smart Google ti si spalancano moltissime possibilità in quanto a gestione della casa e delle tue giornate. Per citare alcune di queste funzionalità: puoi collegare tutti gli altri dispositivi smart (come le lampadine o i termostati smart) in unico hub intelligente e comandarli tramite Google Nest. Puoi consultare Google Hub per chiedere come sarà il meteo domani, quali sono le condizioni del traffico per andare al lavoro, piuttosto quando abbiamo la visita del medico. Va ricordato, anche se può sembrare una caratteristica banale, che Google Nest Hub è di fatto uno speaker audio quindi semplicemente possiamo usarlo per ascoltare musica. Tra l'altro la potenza e la qualità audio rispetto al Google Home precedente sono migliorate. Google Hub sa essere anche accogliente: come puoi vedere nel video qui sopra che ho girato per questa recensione di Google Nest Hub, quando arrivi casa puoi dire "Ok, Google! Sono a casa" e lui ti saluterà e ti accoglierà con un po’ di musica o, se hai delle luci smart collegate, puoi impostarlo in modo che dicendogli così lui accenda le luci.
Grazie alla presenza del display, puoi inoltre fare una serie di attività in più rispetto a prima. Ad esempio, il display diventa un’elegante cornice digitale che mostra alcune immagini di default o le immagini della tua galleria, se vuoi. Puoi usarlo per guardare un video in streaming o per effettuare una videochiamata. Da segnalare che, in questo caso, non devi preoccuparti per la tua privacy perché non è presente alcuna webcam. Quindi, durante le videochiamate, tu vedrai il tuo interlocutore, ma lui non vedrà te. E, quindi, non dovrai temere che, in realtà, il tuo assistente virtuale Google ti riprenda tutto il giorno.

Leggi anche "Comandi Google Home: le 10 (+1) cose che l'assistente vocale può fare per te"

Come usare Google Nest Hub per cucinare

Elemento centrale della recensione di Google Nest Hub nel nostro video è il test in cucina. Infatti, ho voluto provarlo per farmi aiutare a cucinare una torta. Quindi, l’ho posizionato sul tavolo assieme a farina, uova e lievito e ho provato in che modo Google Nest può diventare un valido alleato tra i fornelli. Ed in effetti devo ammettere che è così. Ti sarà sufficiente chiedergli di mostrarti la ricetta di quello che vuoi cucinare e lui te ne mostrerà diverse. Tu potrai scegliere quella di tuo maggior gradimento e a quel punto ti basterà dire "Ok, Google! Inizia a cucinare" e lui ti mostrerà gli ingredienti necessari per procedere. Puoi chiedergli "Ok Google! Prossimo ingrediente" per farteli dire da lui se magari ti stai muovendo in cucina e non puoi guardare lo schermo oppure puoi sfruttare il display touch per scorrerli tu rapidamente. E poi con "Ok Google! Passa alle istruzioni", Google Nest Hub ti prenderà per mano e ti condurrà, istruzione dopo istruzioni, fino alla fine della tua ricetta. Io ho provato a cucinare una torta a base di ricotta e cioccolato, prova a vedere nel video com’è andata!

Google Nest Hub – Giudizio finale

L'assistente virtuale è quel genere di dispositivo tecnologico di cui, una volta provato, poi non puoi più fare a meno. È utile, pratico, coinvolgente e divertente. Questa versione con display è ancora più efficace di Google Home. Per non parlare dell'aiuto concreto che può dare a tutte quelle persone con difficoltà motorie o, comunque, fisiche perché potranno usare semplicemente la loro voce per eseguire un gran numero di attività senza problemi. Se poi lo si può usare anche in cucina come assistente vocale tra i fornelli e trovarsi poi a sfornare una sofficissima torta con ricotta e cioccolato... Beh, tanto meglio!
GOOGLE - Nest Hub - display smart - wireless GA00516-ES
- € 24

Tipologia: Assistente virtuale;

104,98
- 19%¤ 128,98

+ +
+ +
104,98
- 19%¤ 128,98

GOOGLE - Nest Hub - display smart - wireless GA00515-ES
- € 24

Tipologia: Assistente virtuale;

104,99
- 19%¤ 128,99

+ +
+ +
104,99
- 19%¤ 128,99

Assistente virtuale GOOGLE - Home Bianco
- € 19

Funziona con rete Wi-Fi


Tipologia: Assistente virtuale;

80,99
- 19%¤ 99,99

+ +
+ +
80,99
- 19%¤ 99,99

Assistente virtuale GOOGLE - Home Mini Bianco
- € 40

Funziona con rete Wi-Fi


Tipologia: Assistente virtuale;

19,99
- 67%¤ 59,99

+ +
+ +
19,99
- 67%¤ 59,99