Qobuz in Italia: download e streaming musicale in alta fedeltà

News
21/06/2018 Alessandra Basile 301

Se stai cercando l'alta risoluzione anche nell'audio, se vuoi scaricare musica in hd (anche la musica classica) è arrivato il momento di passare a Qobuz! Siamo stati alla presentazione italiana della nuova piattaforma di streaming e download di musica, leggi nel nostro articolo tutti i dettagli.

L'avvento della musica su Internet ha rappresentato la rivoluzione copernicana delle sette note: all’improvviso tutto era disponibile per tutti, bastava solo scaricare un MP3. Questo passaggio, però, non è stato indolore perché la compressione del formato MP3 ha impoverito la qualità dei brani e si è andata perdendo quell'esperienza musica a 360 gradi che prevedeva anche la lettura del libretto che accompagnava l’opera in esecuzione. La risposta a tutto questo è Qobuz, il nuovo servizio di download e streaming online di musica che ha debuttato ieri in Italia. Cosa lo distingue dalle altre piattaforme che sei abituato ad usare per ascoltare musica dal tuo computer o smartphone? La qualità. Tutto il catalogo musicale di Qobuz è in qualità 16-Bit/44.2 kHz (quella dei CD, per intenderci). Ma non finisce qui: Qobuz dispone della più ampia selezione al mondo di brani in alta fedeltà Hire-Res 24-Bit fino a 192 kHz. Scopri tutto nelle prossime righe.
 

Qobuz Italia: lo streaming e il download in alta fedeltà

La Japan Audio Society (ADS) ha definito cosa s'intende per contenuti Hi-Res: sono stati inclusi tutti quei dispositivi analogici che possono riprodurre o registrar suoni con frequenze di 40 kHz o superiori e tutti i dispositivi digitali come cuffie e casse in grado di elaborare o convertire segnali a 24-Bit o superiori. Qobuz produce contenuti audio Hi-Res che corrispondono a questi criteri.

Per essere considerate Hi-Res, il volume di informazioni trasmesse deve essere superiore a quella di un CD (16-Bit/44.1 kHz) o DAT (16-Bit/48 kHz). Non esiste un solo tipo di file Hi-Res, ma ci sono diversi formati: FLAC, WAV, ALAC, AIFF, DFF e DSF. In pratica, tutti questi formati possono appartenere alla classe Hi-Res, se sono codificati a 24-bit (ad eccezione del format DSD). Ecco, quindi, che in Italia con Qobuz arriva lo streaming in alta qualità. Infatti, i brani sono disponibili in una qualità superiore alla maggior parte delle altre piattaforme: il formato minimo è FLAC Open-source a 16Bit/44.1 kHz, simile alla qualità CD e molto superiore alle più comuni compressioni (MP3).

Leggi anche la nostra guida "Come costruire un impianto Hi-Fi per la casa"
 

Nulla viene lasciato al caso

Uno degli aspetti che maggiormente mi ha colpita della conferenza stampa cui ho partecipato ieri per il lancio in Italia di Qobuz è stato il fatto che Yann Miossec, CEO di Qobuz, ha spiegato come un ulteriore elemento distintivo di questa piattaforma sia il team editoriale che lo compone. Le playlist che potrai scaricare o ascoltare in streaming, infatti, non sono create in automatico. Qobuz si affida ad un team editoriale interna che ascolta tutti i brani, che li recensisce e che li mette assieme.
Qobuz è una piattaforma di download di musica e di streaming per gli audiofili pensata e curata da chi ama la musica. Infatti, oltre a rivolgersi agli appassionati di musica di ogni genere, Qobuz è indirizzato ad altri due segmenti di consumatori. Il primo è quello degli amanti di arte e cultura desiderosi di ottenere una visione culturale del patrimonio musicale. Il secondo segmento è quello degli utenti che non accettano compromessi sulla qualità del suono e vogliono il meglio per le loro sofisticate attrezzature di riproduzione.
 

Qobuz Italia: i prezzi

Per scaricare musica in alta qualità, Qobuz ha studiato diversi tipi di abbonamento. Si parte dall'offerta Premium a 9,99 Euro al mese che permette di avere MP3 a 320 kbps. Si passa poi all'abbonamento Hi-Fi da 19,99 Euro al mese con la qualità in streaming di 16-Bit/44.1 kHz. Poi si scala sulle due offerte annuali: 219 Euro per l'offerta Sublime e 349 Euro per l'abbonamento Sublime+ che permette di accedere qualità Hi-res da 24-Bit con formato FLAC fino a 192kHz.