Pacchetto Microsoft Office 365: sei sicuro di conoscere tutte le opzioni?

Guida all'acquisto
26/10/2020 Danilo Pagnin 411

L'acquisto del cosiddetto "pacchetto Office" resta indispensabile sia per il mondo della scuola che per quello del lavoro: sei sicuro di conoscere tutte le novità a disposizione?

pacchetto office microsoft 365Non molti anni fa, dopo l’acquisto di un computer, qualunque esso fosse, a stretto giro seguiva (quando non in contemporanea) l’acquisto del "pacchetto Office", come ormai è passato alla storia l’insieme di quei programmi di Microsoft divenuti indispensabili per lavoro e scuola. La versione utilizzata per anni consisteva in un set di CD o un DVD, con dentro una chiave di attivazione che serviva a finalizzare il processo di installazione. A volte, su alcuni modelli di PC, il produttore inseriva come "plus" una versione già con licenza attiva di Office, nei modelli più costosi della propria gamma. Sono tempi ormai quasi dimenticati: versioni di Office in box con DVD ne esistono ancora, ma sono per nostalgici, archeologia informatica. La maggior parte dei notebook in vendita da anni non ha più nemmeno il lettore CD/DVD integrato ma, a parte questo, la spinta impressa dal diffondersi di Internet con connessioni sempre più veloci ha reso disponibili in comodi download tutta una serie di programmi, tra cui appunto il "Pacchetto Office". Ma anche questa definizione è ormai superata: da anni è disponibile Microsoft Office 365, che ora, ad essere precisi, si chiama Microsoft 365 (e basta). Vediamone più da vicino caratteristiche e opzioni.
 

Cosa si intende per Pacchetto Office 365 (o Microsoft 365)

Anche se è molto probabile che tu conosca già l'argomento, è bene riepilogare le caratteristiche di questo famosissimo pacchetto, che negli anni sono cambiate parecchio, integrando vari programmi. La base di tutto resta sempre il "trittico" Word, Excel e Power Point, cioè i programmi per scrittura, calcolo e presentazioni. Sono indispensabili per lavorare, in quanto lo scambio di file generati con queste applicazioni costituisce uno standard in uso in tutto il mondo (la grande forza di Office è stata la sua diffusione planetaria, tanto da costituire uno standard da quasi tre decenni). Esistono molti programmi open source in grado di svolgere almeno in parte le stesse funzioni (Open Office, Libre Office ecc.), tuttavia insorgono spesso problemi per la diversa formattazione e visualizzazione nel caso di scambio e condivisione con utenti che invece usano i programmi Microsoft. A quei programmi base negli anni se ne sono aggiunti parecchi, in parte elaborati da Microsoft, in parte acquisiti da altre software house (uno tra tutti Skype, il programma di chat e videotelefonia a lungo più usato al mondo, poi evolutosi in Teams). I pacchetti attualmente disponibili comprendono diverse app, a seconda del prodotto scelto, e vengono proposti con diverse formule commerciali (ad abbonamento annuale, per un PC, per 5 pc, ecc.). Da non dimenticare che da ormai un decennio anche l'ecosistema Apple è stato "colonizzato" dai pacchetti Office, disponibili per Mac ormai da circa un decennio.
Le suite di Microsoft esistono sia in versione box (in questo caso ti arriva a casa una scatola in cui ci sono le istruzioni di installazione e la chiave di attivazione) che ESD (del tutto virtuali).
 
 
 

Licenza ESD: cos'è e come si acquista

Uno dei pacchetti Office in assoluto più noti è la suite Home & Student, fornita gratuitamente da scuole e università ai propri studenti, di solito con il termine di 1 anno dopo la laurea: una licenza per massimo 5 PC, da scaricare e attivare, oppure a pagamento direttamente dal sito di Microsoft. Contiene Word, Excel e Power point cioè le applicazioni più usate dall’utente medio. Ma se usi il PC per motivi professionali e ti servono ad esempio applicazioni di prevalente uso aziendale (Access, ecc.), la tendenza di Microsoft è quella di aver predisposto varie proposte commerciali che variano a seconda del tipo di utilizzo, sia in versione boxata che nel formato virtuale con licenza ESD (acronimo di Electronic Software Distribution): si scarica sul proprio PC e si attiva con una chiave che viene inviata per e-mail. Questo presenta vari vantaggi:

1) le licenze ESD sono completamente ecologiche, grazie al fatto che non vi è alcuno spostamento fisico di merce con tutto ciò che implica (cartone e plastiche di imballaggio, trasporto su gomma, consegna, ecc.);
2) le licenze ESD sono facilmente scaricabili e attivabili da qualunque utente, senza necessitare di lettori CD/DVD ormai in disuso sulla maggior parte dei notebook (sopravvivono sui PC fissi, ma neppure su tutti);
3) questo tipo di prodotti virtuali sono molto più facilmente differenziabili da parte del produttore in quanto non richiedono tutta una serie di problematiche di produzione/distribuzione che riguardano i prodotti "fisici" in DVD;
4) una licenza ESD può essere acquistata, scaricata e attivata in tempi rapidissimi in qualunque momento e luogo in cui ti trovi: potresti essere in un hotel di Singapore o a casa tua e la velocità di acquisto e attivazione sarebbe la stessa!
 
Le versioni Office Professional offrono una suite completa per l'uso del professionista a partita IVA o del piccolo ufficio, cioè Access, Excel, Outlook, Powerpoint, Publisher e Word. Puoi scegliere, infine, ta versioni full (a tempo illimitato) o licenze rinnovabili ogni anno: queste ultime potrebbe avere vantaggi fiscali qualora tu abbia partita iva.
 
In conclusione, il vecchio DVD da inserire nel lettore per installare i programmi è ormai il passato: se desideri acquistare un pacchetto Office, che sia in versione Professional, Home & Student o Microsoft 365 (nelle sue varie declinazioni) che dir si voglia, ora non hai che l'imbarazzo della scelta.