Oppo Reno: la recensione dello smartphone con la fotocamera a scomparsa

News
31/05/2019 Alessandra Basile 1271

La fotocamera va su e la fotocamera va giù, non potrai che innamorarti di Oppo Reno, grazie al suo schermo (veramente) Full View e alla cam a scomparsa. Scopri tutto in questa recensione. 

Di questi tempi trovare uno smartphone con una propria identità di design forte e convincente è merce rara. Nelle ultime settimane ho provato Oppo Reno e devo dire che sicuramente è uno degli smartphone più originali che abbia provato sinora. Infatti, grazie allo schermo veramente Full View, senza notch e senza fori, reso possibile dalla fotocamera a scomparsa, Oppo Reno emerge dalla folla di smartphone. Ma come funziona questa camera a scomparsa? E come si è comportato Oppo Reno durante il test? Scoprilo in questa recensione.
 

Oppo Reno – Caratteristiche tecniche

Il nuovo Oppo Reno ha uno schermo AMOLED con risoluzione Full HD+ e diagonale da 6,4". Si tratta di un display senza notch e senza foro, quindi totalmente Full View, ma di questo ti parlerò meglio nelle prossime righe perché è sicuramente una delle novità maggiori di questo modello.
Per quanto riguarda il processore, abbiamo a che fare con uno Snapdragon 710, supportato da 6 GB di memoria RAM e 256 GB di storage interno. Il sistema operativo è Android 9 Pie, personalizzato nell’interfaccia proprietaria ColorOS 6. Il comparto fotografico vede una dual cam composta da un sensore principale da 48 MP e apertura f/1.7, affiancato da un secondo sensore da 5 MP e apertura f/2.4. La fotocamera anteriore per i selfie, invece, ha una risoluzione da 32 MP. Infine, la batteria ha una capacità di 3.765 mAh.

Oppo Reno- Scheda tecnica

Oppo Reno – Schermo e design

C’è poco da girarci intorno: Oppo Reno è bellissimo. Presenta un livello di attenzione al dettaglio e all’estetica ormai non comune. Partiamo dalla colorazione che abbiamo avuto in prova: Ocean Green. Un verde petrolio che risulta sicuramente gradevole. Non solo, la scocca è realizzata in vetro satinato che lo rende elegante, ma anche funzionale perché non trattiene le impronte. Sempre sul retro fa capolino sotto la dual cam una piccola sfera che potrebbe essere confusa con un terzo sensore del comparto fotografico. In realtà, si tratta di un accorgimento adottato da Oppo per evitare che le fotocamere sfreghino contro le superfici quando vengono appoggiate: si chiama O-Dot ed è una sfera di ceramica che tiene lo smartphone leggermente sollevato, proprio per sopperire a questo inconveniente. Inoltre, lungo tutta la scocca dello smartphone vedrai una piccola scanalatura che migliora un po’ la presa di un telefono che, comunque, presenta una diagonale generosa e ingombri importanti. Tutti dettagli che dimostrano quanta attenzione sia stata conferita dall'azienda a questo aspetto.
E poi c'è lo schermo. Notchless, senza fori, scevro da qualsivoglia disturbo in visione. Si tratta di un vero e proprio schermo Full View. E come è stato possibile raggiungere questo risultato? Oppo ha scelto per una fotocamera a scomparsa sul lato superiore. Si tratta di una porzione dello smartphone che include, come detto, la fotocamera anteriore ma anche la capsula auricolare. Via tutto, lo schermo è il vero protagonista e con la tecnologia AMOLED presenta colori superbi in ogni condizione. La visione di video e film su Oppo Reno è un'esperienza ottima.
Da segnalare, però, che la scelta di una fotocamera di questo tipo porta necessariamente ad avere uno smartphone non impermeabile. Infine, su Oppo Reno puoi far affidamento sul jack per le cuffie da 3,5 mm che è sempre una piacevole conferma.

Processore e prestazioni

Oppo Reno è un medio di gamma, ma le prestazioni sono da top. Lo Snapdragon 701 si è rivelato assolutamente adeguato durante il test, anche grazie all'aiuto dei 6GB di RAM. Come sempre, l'ho usato come smartphone di lavoro e non ho riscontrato problemi a seguire i ritmi e l'impegno che si richiede in un contesto di questo tipo.
La batteria da 3.765 mAh si comporta bene e anche con un utilizzo intenso permette di concludere la giornata lavorativa, anche di arrivare a metà della successiva.
Nessun problema da segnalare per quanto riguarda la ricezione e il download dei contenuti, mentre è da tenere presente che l'audio è mono.
Va spesa qualche parola per l'interfaccia ColorOS 6. Sebbene sia reattiva ed intuitiva, ho trovato che i tile nelle scorciatoie di mille colori diversi non aiutino la comprensione delle varie funzionalità. E poi la gestione delle notifiche. Se mentre stai visualizzando un qualsiasi contenuto sullo schermo, vedrai l'anteprima della notifica fare capolino in alto, non potrai fare swipe verso sinistra per non vederla. Dovrai attendere che vada via in automatico.

Oppo Reno – Fotocamera

Ecco la vera protagonista di Oppo Reno: la fotocamera a scomparsa. Sicuramente quest'elemento rende Reno uno smartphone che si fa notare e che si fa riconoscere. I tuoi amici ti chiederanno senz'ombra di dubbio di mostrar loro il sistema meccanico che fa emergere e poi scomparire la fotocamera anteriore. Tra l'altro, la scelta di aver utilizzato un triangolo e non un piccolo pop-up la rende gradevole anche a livello estetico.
Ma veniamo alle prestazioni della fotocamera principale, la dual cam. Il sensore principale è un Sony IMX 586. Ti riporto sotto qualche scatto realizzato durante il test, potrai notare che i colori sono sempre piuttosto vividi e fedeli alla realtà. Buono lo zoom ottico 2X. La seconda fotocamera si occupa principalmente di raccogliere informazioni riguardo la profondità di campo e l'effetto bokeh si è dimostrato piuttosto preciso. Un po' meno, invece, per quanto riguarda la fotocamera anteriore che a volte ha fatto fatica a ritagliare le figure e capire cosa dovesse essere tenuto a fuoco o cosa no.
Per quanto riguarda l'app della fotocamera, sono presenti alcune opzioni interessanti di personalizzazione e anche la modalità Colore Abbagliante che va ad esaltare i colori in fase di postproduzione.

Giudizio finale

Oppo Reno è stato una piacevole sorpresa. Dal design elegante, ricercato e originale, ha dimostrato di essere anche uno smartphone di sostanza, non solo piacevole dal punto di vista estetico. Le prestazioni superano le aspettative per la fascia in cui si va a collocare, con qualcosa da sistemare a livello di interfaccia software. Buona la fotocamera che convince non solo per il fatto che è una fotocamera a scomparsa. Ottimo, infine, il display senza notch e senza foro su cui potrai godere appieno dei tuoi video preferiti.