Noleggio operativo apparecchiature informatiche: cos'è e come funziona

Guida all'acquisto
15/04/2019 Danilo Pagnin 128

Se per la tua azienda o partita IVA hai bisogno di apparecchiature informatiche, anziché comprarle puoi ricorrere al noleggio operativo: ti spiego cos'è e quali sono i vantaggi fiscali.

Se hai un'azienda o sei un professionista e sei preoccupato degli elevati costi da affrontare per l'acquisto di computer, monitor, stampanti e smartphone, potresti trovare molto conveniente ricorrere al noleggio operativo di apparecchiature informatiche, una formula che si sta diffondendo anche nel nostro Paese. Dall'attrezzatura completa per il dehors di un locale o bar alle apparecchiature hardware per un'azienda, passando per la fornitura completa di mobili e sedie, si può optrare per il noleggio operativo di quasi tutti i beni strumentali necessari ad un'attività. Recentemente anche colossi dell'arredo come IKEA si sono lanciati in questo settore, cogliendo un trend di mercato sempre più evidente e che si aggancia al più vasto orizzonte dell'economia circolare. Si tratta, in estrema sintesi, di un concetto che pone la sostenibilità ambientale al centro del processo produttivo, puntando ad un'economia in grado di rigenerarsi da sola, secondo la definizione della Ellen Mac Arthur Foundation, una delle più importanti fondazioni degli Stati Uniti, che sostiene moltissime associazioni no-profit in tutto il mondo e collabora con varie aziende (tra cui HP Enterprise) per iniziative legate alla gestione eco-sostenibile delle apparecchiature informatiche. Vediamo allora meglio di cosa si tratta.
 

Noleggio operativo di beni strumentali

Il noleggio operativo è un contratto attraverso il quale si ottiene la fornitura di beni necessari all'attività di un'azienda o di un professionista dietro il pagamento di un canone mensile. Il contratto ha una durata variabile ma normalmente parte da un minino di tre anni, rinnovabili. Si applica a varie fattispecie di beni strumentali tra cui apparecchiature informatiche necessarie per l'attività lavorativa: parliamo quindi principalmente di computer fissi e portatili, monitor, tastiere e mouse, smartphone e tablet. Il vantaggio principale sta ovviamente nel non dover sostenere l'intero costo di acquisto iniziale, ma non è certo l'unico: ve ne sono diversi altri, che in particolare marcano la differenza sia rispetto all'acquisto piuttosto che ai pagamenti rateali ed eventuali formule di leasing.
 

Noleggio operativo: aspetti fiscali e vantaggi

1.    Le macchine acquisite con questo tipo di contratto non figurano di proprietà dell'azienda bensì restano in carico alla società fornitrice del servizio: questo comporta il vantaggio di non dover iscrivere questi beni a bilancio non costituendo quindi un indebitamento per l'azienda o il professionista, migliorando il cash-flow societario;
2.    Il canone di noleggio è totalmente deducibile ogni anno, a differenza dell'eventuale bene acquistato, la cui deducibilità procede per quote di ammortamento diluite in più anni;
3.    Hai il vantaggio della gestione completa dell'assistenza delle macchine noleggiate, con corsie preferenziali dedicate e sostituzione di eventuali parti di ricambio a carico della società fornitrice (a differenza ad esempio tanto dell'acquisto che dell'eventuale leasing);
4.    Non è necessario nessun anticipo e la durata media di questo tipo di contratti è spesso inferiore ai minimi previsti dai leasing;
5.    Non serve intermediazione bancaria, come avviene per il leasing.
 
 

Perché il noleggio operativo è "razionale" ed ecosostenibile

Il ciclo di vita dei prodotti elettronici, in particolare di quelli informatici, è sempre più breve e l'obsolescenza sta diventando un tema prioritario: la necessità di avere macchine performanti che supportino il software o le tecnologie più recenti disponibili è fondamentale in molti contesti. Secondo il report di Forrester "The Global Tech Market Outlook For 2019 To 2020", una gran parte delle aziende utilizza il 70% delle risorse IT correnti per la gestione dell'infrastruttura legacy e il rimanente 30% per implementare nuova tecnologia, quindi la tematica dell'upgrade è particolarmente importante. C'è poi la questione della tutela della privacy, a cui occorre prestare massima attenzione soprattutto dopo l'introduzione del GDPR 2018: le società di noleggio operativo garantiscono una tutela ai massimi livelli dei dati sensibili eventualmente presenti sulle memorie delle macchine ritirate al termine del contratto.
Infine l'importantissima tematica dell'ecosostenibilità: il noleggio operativo razionalizza i processi di ciclo vita e rottamazione delle macchine, inserendosi in quel processo di economia circolare che è la strada a senso unico che occorrerà percorrere per la salvaguardia del Pianeta.