Anche senza MWC, ecco le novità Huawei tra cui il tanto atteso smartphone pieghevole Mate Xs

News
24/02/2020 Alessandra Basile 603

In conferenza stampa in live streaming da Barcellona, Huawei non ha mancato di sfoderare le unghie con le novità di questa primavera. Finalmente è arrivata la seconda generazione dello smartphone pieghevole Huawei, il notebook MateBook X Pro e il tablet Huawei MatePad Pro.

Si tratta di una delle presentazioni più anomale cui abbia mai assistito quella di oggi tenuta da Huawei. In teoria, avrebbe dovuto svolgersi come da buona tradizione ieri, vale a dire la giornata campale di conferenze stampa che precedono il Mobile World Congress. Poi, però, MWC 2020 è stato cancellato a causa delle dilaganti infezioni da coronavirus, quindi la società aveva allestito un incontro presso gli uffici milanesi per seguire la diretta in streaming da Barcellona. Ma Milano nelle 48 ore precedenti l’evento ha registrato un’incredibile impennata da contagi tanto da indurre molte aziende ad adottare lo smartworking e a cancellare tutti gli eventi stampa per le prossime settimane. Quindi il tutto si è ridotto a seguire la sempre impeccabile presentazione di Richard Yu in diretta streaming. Peccato perché i prodotti oggetto dell’evento di oggi sono interessanti: in primis Huawei Mate Xs, la seconda generazione di smartphone pieghevole Huawei, MateBook X Pro e MatePad Pro. Vediamo tutto nel dettaglio.
 

Huawei Mate Xs

La nuova versione di smartphone pieghevole targato Huawei nasce dall’esperienza del primo nato, Huawei Mate X e porta un processore ancora più potente e una cerniera più avanzata. Una volta aperto, lo schermo FullView presenta una diagonale di 8”, la cui apertura è garantita dal sistema a cerniera denominato Falcon Wing (che già avevamo visto sul precedente pieghevole Huawei) che prevede l’utilizzo di 100 componenti ad incastro che lavorano in perfetta armonia per far funzionare correttamente il display. Non solo, la cerniera è realizzata con metallo liquido a base di zirconio.
Il cuore del nuovo Mate Xs è lo schermo pieghevole realizzato con una struttura a due strati in polimero. Il display realizzato con materiale aerospaziale garantisce un’elevata qualità delle immagini riprodotte sul dispositivo.
Ti dicevo prima che il nuovo smartphone pieghevole Huawei Mate Xs è più potente della versione precedente, infatti il processore è il Kirin 990 5G, supportato da 8 GB di memoria RAM, mentre per lo storage interno hai a tua disposizione una generosa memoria da 512 GB. Per quanto riguarda il comparto fotografico, su Mate Xs troviamo una quad cam così composta: un obiettivo principale 40 MP con focale f/1.8, il secondo sensore è un grandangolare da 16 MP e apertura f/2.2, il terzo è uno zoom da 8 MP con focale f/2.4 e, infine, troviamo il sensore ToF per i dati di profondità di campo. La batteria ha una capacità di 4.500 mAh e Mate Xs supporta la nuova rete 5G.
Da segnalare che, come prevedibile, manca la certificazione per i Google Services, quindi su Mate Xs troverai App Gallery, nonostante il telefono si basi su Android 10 personalizzato nell’interfaccia proprietaria EMUI 10.1.
Ma uno smartphone come Huawei Mate Xs va ben oltre i dati di scheda tecnica. Su un telefono pieghevole ciò che fa veramente la differenza è l’utilizzo quotidiano e come esso cambia in funzione proprio del fattore di forma del telefono che permette di ampliare gli orizzonti.
 

MateBook X Pro

Ti avevo già anticipato le caratteristiche del nuovo notebook di punta di casa Huawei in questo articolo frutto di un incontro con Huawei che aveva anticipato, appunto, alcune novità prima di Barcellona. Anche per questa novità Huawei, sicuramente la parola d’ordine è FullView.
Grazie al rapporto screen-to-body del 90% e le cornici super sottili
, infatti, l’esperienza è “seamless”, come si suol dire. Leggero, portabile, potente e votato alla condivisione grazie a Huawei Share, questo notebook promette di essere il prossimo compagno di viaggio di molti professionisti. Per gli altri dettagli, però, ti consiglio di leggere l’articolo che ti ho linkato prima.
 

Huawei MatePad Pro

Spazio anche al mondo tablet dal palco di Barcellona da cui Richard Yu ha presentato MatePad Pro, il primo tablet al mondo con rapporto screen-to-body del 90% e pensato per i creativi. Il cuore pulsante è di nuovo Kirin 990 e la batteria è di lunga durata. Il display da 10,8” supporta la collaborazione in multiscreen (personalmente è quella che trovo più utile ed interessante perché è quella che permette di trascinare file da smartphone e tablet e viceversa con solo drag&drop), il multiwindow e Huawei App Multiplier. Da segnalare anche la presenza della M-Pencil e della Smart Magnetic Keybord. Insomma, per il momento questa è la scheda tecnica, ma aspettiamo di poterlo provare nei prossimi mesi per testarlo sul campo.