Monitoraggio del sonno con lo smartwatch: come funziona?

Guida all'acquisto
10/02/2021 Alessandra Basile 19554

La dotazione di sensori negli smartwatch è sempre più ricca, tanto da farli diventare a tutti gli effetti dei bracciali per il monitoraggio del sonno in grado di rilevare disturbi importanti come le apnee notturne. Scopri in questo articolo come funzionano.

Il sonno è una delle condizioni essenziali della nostra stessa esistenza. Hai mai provato a rimanere sveglio per 24 ore filate o anche più? S’inizia a diventare irrequieti, si alternano momenti di assoluta lucidità con altri di appannamento mentale. Si può essere preda di tremori e di vista annebbiata. Insomma, dormire è assolutamente necessario per godere di un buon bioritmo. Ma non è importante solamente dormire, bisogna dormire bene per affrontare la giornata in maniera energica. Pensa che è talmente importante che in diversi ospedali sono presenti dei veri e propri centri per lo studio del sonno. Infatti, il monitoraggio del sonno è una scienza complessa e prende in considerazione diversi elementi grazie ad esami diagnostici complessi utili, ad esempio, ad analizzare diversi disturbi del sonno come l’epilessia notturna, la narcolessia, il sonnambulismo, l’insonnia o le apnee notturne. Ecco perché sempre più negli smartwatch di ultima generazione vengono integrati sensori in grado di monitorare il sonno attraverso l’analisi del battito cardiaco e di altri parametri. Scopriamo insieme in questa guida come funzionano questi tracker.
 

Come gli smartwach effettuano il monitoraggio del sonno?

Ovviamente uno smartwatch (o tracker) non può avvalersi delle avanzate strumentazioni a disposizione di un centro scientifico o di un ospedale. Tuttavia, i cosiddetti orologi intelligenti possono sfruttare l’actigrafia, una tecnologia decisamente meno complessa, ma usata da decenni dagli scienziati e decretata nel 1995 come strumento utile anche dall’American Academy of Sleep Medicine. Di fatto consiste nella possibilità da parte dello smartwatch di rilevare alcuni parametri (indicati dagli esperti del monitoraggio del sonno e dati in pasto agli algoritmi del tracker) che permettono di portare ad un’analisi abbastanza accurata del tuo riposo.

Infatti, sugli smartwatch sono presenti alcuni sensori importanti che vengono usati proprio dall’actigrafia. Il primo è sicuramente l’accelerometro a tre assi (a volte coadiuvato da un giroscopio) che permette di rilevare i tuoi movimenti notturni. È sempre raccomandato indossare tutto il giorno in modo che l’orologio al tuo polso possa raccogliere costantemente dati su di te e analizzarli al meglio. Se, però, questo non fosse possibile, cerca di indossarlo almeno due ore prima di andare a letto. Questo perché per rilevare e monitorare al meglio le fasi del sonno, lo smartwatch ha bisogno di fare un paragone con i tuoi movimenti da sveglio. Ad esempio, gli smartwatch Fitbit quando rilevano che sei a riposo e non ti muovi per un’ora allora registrano che stai dormendo. Infatti, c’è chi dice che i Fitbit sovrastimavano il sonno di circa un’ora perché comunque era sufficiente che tu stessi fermo a letto, anche senza dormire. Ora, però, la tecnologia ha fatto passi avanti e per un accurato monitoraggio del sonno tramite lo smartwatch vengono usati altri sensori.
 

Per l’analisi del sonno, gli smartwatch monitorano anche il battito cardiaco

Un altro aspetto molto importante da valutare durante il monitoraggio del sonno è la frequenza cardiaca. Devi sapere che i battiti a riposo scendono intorno ai 40 – 50bpm e il sensore presente negli smartwatch e nei bracciali per il monitoraggio del sonno è in grado proprio di rilevare i nostri battiti al minuto. Quindi, indossando il tracker durante la notte permette di effettuare un’analisi più accurata che non si basa solo sui movimenti di cui sopra. Infatti, un cardiofrequenzimetro integrato nello smarwatch permette, in primis, di rilevare la frequenza cardiaca ma anche la variabilità cardiaca effettuando, quindi, un monitoraggio del sonno più accurato. Per registrare al meglio i dati è importante che tu indossi correttamente il bracciale al polso: deve essere abbastanza stretto (altrimenti senza il contatto con la pelle sarebbe difficile rilevare i dati), ma non troppo. Anche perché lo smartwatch non deve darti fastidio durante il riposo ed essere esso stesso un elemento di disturbo.
 

Non solo battiti: lo smartwatch registra anche l’SpO2

Come ti dicevo, l’actigrafia ormai incrocia i dati di diversi sensori, non solo quelli relativi al movimento. Un altro aspetto importante da valutare per una corretta analisi del sonno è il livello di ossigeno nel sangue nei vasi periferici. Si tratta, infatti, dell’ossigenazione periferica o SpO2 di cui tanto si è sentito parlare nell’ultimo anno a causa della pandemia di Covid-19. La tecnica che permette di rilevare questo parametro si chiama pulsossimetria e consiste nella proiezione di una luce verde attraverso la pelle e nella misurazione di quella che viene assorbita.
Alcuni degli smartwatch attualmente in commercio, come Fitbit Sense, registrano il livello di ossigenazione del sangue SpO2 una volta al giorno, di notte durante il sonno appunto. La maggior parte dei modelli, invece, permette di effettuare questa misurazione ogni volta che si desidera durante la giornata. Uno degli ambiti più interessanti (e al contempo critici) in cui il monitoraggio del sonno tramite smartwatch si rende utile è proprio la registrazione dell’ossigenazione. Infatti, permette di rilevare eventuali cali improvvisi che potrebbero essere indici di apnee notturne. In questo caso, sarebbe opportuno approfondire la questione con un medico specialista. È bene ricordare, infatti, che gli smartwatch sono diventati sempre più sofisticati ma comunque non sono dei dispositivi medici a tutti gli effetti.
 

Quali fasi del sonno registra lo smartwatch?

La scienza col tempo ha identificato ben cinque fasi del sonno, misurandole anche in funzione delle onde cerebrali prodotte. Questo tipo di analisi accurata non può di certo essere effettuata con un bracciale per il monitoraggio del sonno, anche se legge il battito cardiaco o l’ossigenazione del sangue, bensì è necessario rivolgersi a centri del sonno specializzati. Tuttavia, gli smartwatch sono in grado di riconoscerne tre: sonno leggero, sonno profondo e fase REM. Durante il sonno leggero è facile essere risvegliati ed il nostro corpo inizia a rilassarsi. I movimenti oculari e la tensione muscolare si riducono. Durante il sonno profondo, invece, i movimenti degli occhi e dei muscoli s’interrompono completamente. Contemporaneamente la frequenza cardiaca ed il respiro rallentano. La fase del sonno profondo è essenziale per un completo ristoro perché è proprio in questo momento che il nostro corpo recupera le energie, così come muscoli, ossa e sistema immunitario si fortificano.
Poi c’è la fase REM. Man mano che il corpo passa dal sonno profondo a questa fase, i movimenti oculari diventano più veloci ed il cervello si riattiva. Questa è la fase onirica (quella durante la quale sogniamo) ed il nostro cervello è attivo quasi come se fossimo svegli. Ecco perché quando durante una notte piena di sogni ti svegli stanco e spossato, perché è come se fossi stato sveglio. Durante la fase REM, inoltre, si creano i ricordi e si elaborano le informazioni registrate durante la giornata.
Ecco, durante il monitoraggio del sonno gli smartwatch sono in grado di rilevare queste tre fasi e le vedrai registrate in un grafico al tuo risveglio. Da tenere presente che il tuo orologio quando monitora il sonno, rileva anche eventuali momenti di risveglio durante la notte. In questo caso il calcolo della durata del sonno totale è ovviamente al netto di questi momenti.
 

Gli smartwatch per il monitoraggio del sonno quindi funzionano?

Ebbene, in definitiva, abbiamo visto in questo articolo come funziona il monitoraggio del sonno secondo la scienza e nei centri ospedalieri. È quindi chiaro che uno smartwatch (che nasce principalmente per la registrazione degli allenamenti e delle attività sportive e quotidiane) non può arrogarsi il diritto di fornire informazioni altrettanto accurate come quelle che avresti da esami specialistici e da una consulenza con un medico, tuttavia può fornire un’analisi preliminare sulla qualità del tuo sonno (alcuni orologi intelligenti assegnano anche un punteggio per indicarti come hai dormito) che può darti qualche campanello d’allarme. Può anche essere solo il fatto di evitare di assumere alcool prima di dormire o di leggere o di guardare lo smartphone o di fare attività fisica perché dall’analisi dei vari giorni magari potresti notare che in quei giorni dormi male. Ma un bracciale per il monitoraggio del sonno può anche essere un valido aiuto per identificare alcuni disturbi del sonno importanti come le apnee notturne.
Smartwatch Fitbit - Sense Antracite
- € 11

Sensore cardio: Sì; GPS integrato: Sì; Batteria: 6 giorno(i); Materiale cinturino: Silicone; Sensore SpO2: No; Monitoraggio del sonno: Sì; Monitoraggio del ciclo mestruale: Sì; Colore: Antracite; Compatibilità sistema operativo: Android, iOS; Misura: S/L; Modello: Sense;

318,99
- 3%¤ 329,99

+ +
+ +
318,99
- 3%¤ 329,99

Smartwatch Amazfit - GTS 2E ITA PRP A2021 Lilac Purple con cinturino in silicone Rosa

Sensore cardio: Sì; GPS integrato: Sì; Batteria: 12 giorno(i); Materiale cinturino: Silicone; Sensore SpO2: Sì; Monitoraggio del sonno: Sì; Monitoraggio del ciclo mestruale: No; Colore: Oro, Viola; Compatibilità sistema operativo: Android, iOS; Misura: n.d.; Modello: Amazfit GTS 2E;

129,99

+ +
+ +
129,99

Smartwatch Garmin - vivofit jr. 3 Disney The Little Mermaid Tracciatore di attività da braccio Menta

Sensore cardio: No; GPS integrato: No; Batteria: 12 mese(i); Materiale cinturino: Silicone; Sensore SpO2: No; Monitoraggio del sonno: Sì; Monitoraggio del ciclo mestruale: No; Colore: Verde, Viola; Compatibilità sistema operativo: Android, iOS; Misura: n.d.; Modello: jr. 3;

89,99

+ +
+ +
89,99

Smartwatch Xiaomi - Redmi watch 2 lite - blu - smartwatch con cinturino - blu bhr5440gl
- € 10

Sensore cardio: Sì; GPS integrato: Sì; Batteria: n.d.; Materiale cinturino: Silicone; Sensore SpO2: Sì; Monitoraggio del sonno: Sì; Monitoraggio del ciclo mestruale: Sì; Colore: Blu; Compatibilità sistema operativo: Android, iOS; Misura: n.d.; Modello: Watch 2 Lite;

59,99
- 14%¤ 69,99

+ +
+ +
59,99
- 14%¤ 69,99