I 5 migliori pulitori a vapore

Guida all'acquisto
21/02/2018 Maria Antonia Frassetti 4256

Il vapore è un alleato potente per pulire e igienizzare tutta la casa, dai pavimenti alle superfici del bagno e della cucina. Vediamo come scegliere il pulitore a vapore più adatto alle proprie esigenze e quali sono i 5 migliori modelli sul mercato.

Polvere, muffa, acari, germi e batteri: questi sono solo alcuni degli ospiti indesiderati (più o meno visibili) che popolano le nostre case e contro cui ci troviamo a combattere quotidianamente. Se un tempo l’unico modo per affrontarli era usare sapone e tanto olio di gomito, oggi la tecnologia rende l’impresa molto più semplice. Tra le tante soluzioni a nostra disposizione abbiamo i pulitori a vapore, una classe di elettrodomestici forse ancora non molto conosciuta, ma dalle potenzialità notevoli. Questi apparecchi, infatti, sfruttano la grande capacità di pulizia e di igienizzazione del vapore senza ricorrere all’uso di detergenti chimici, consentendo di eliminare lo sporco con facilità e in poco tempo. Oggi voglio parlarti proprio di questa tipologia di prodotto: come funziona un pulitore a vapore e quali sono i criteri per scegliere quello giusto per le proprie necessità? Più avanti troverai anche la mia top 5 dei modelli migliori disponibili sul mercato.

Pulitori a vapore: cosa sono e come agiscono
Partiamo dal funzionamento, che è tanto semplice quanto efficace: all’interno della macchina è presente una resistenza che riscalda l’acqua (da inserire nell’apposito serbatoio all’inizio dell’operazione di pulizia) ad una temperatura di almeno 100 gradi centigradi. Il risultato è ovviamente la produzione di vapore che non solo è in grado di sciogliere lo sporco e il grasso, ma sterilizza anche la superficie trattata, grazie ad un propulsore che lo spara verso l’esterno. Non c’è bisogno di aggiungere alcun tipo di additivo o agente chimico: è sufficiente l’acqua, grazie alla quale è possibile sfruttare la forza pulente e igienizzante del vapore. Insomma, il pulitore a vapore fa bene alla nostra salute perché elimina le particelle di sporco e i microrganismi dannosi per il corpo, ma contribuisce anche al benessere dell’ambiente. In genere, questi apparecchi hanno una valvola di protezione per tenere sotto controllo la pressione dell’acqua all’interno del serbatoio e assicurare un utilizzo sicuro dello strumento, in particolar modo se ci sono bambini nei paraggi.

Come scegliere un pulitore a vapore?
Esistono diversi tipi di pulitori, a seconda delle esigenze e delle superfici da gestire. I modelli tradizionali sono quelli che assomigliano esteriormente ad un’aspirapolvere a traino con le ruote integrate. In realtà, alcuni di questi hanno anche una funzione aspirante che si affianca alla pulizia a vapore. Altre soluzioni sono più compatte e maneggevoli, in quanto si tengono comodamente in mano e sono ideali per le piccole pulizie domestiche, come l’igienizzazione dei sanitari, la pulizia dei vetri e la rimozione del calcare dai rubinetti. A metà tra queste due opzioni ci sono le scope a vapore per pulire i pavimenti in modo agile e veloce.

Al di là del livello di praticità e della destinazione d’uso, quando si sceglie un pulitore a vapore bisogna considerare alcuni elementi essenziali. Il primo criterio di valutazione è la potenza, espressa in Watt: quanto più è elevata, tanto più il vapore si genera velocemente (riducendo i tempi di avvio) e le prestazioni sono migliori. Tieni poi a mente la capacità del serbatoio: la quantità di acqua che puoi inserire influisce sul tempo di autonomia della macchina, che può spaziare da 15 minuti a qualche ora. Se la tanica va riempita continuamente perché può contenere solo pochi litri, dovrai ogni volta interrompere la pulizia e aspettare che l’acqua si riscaldi nuovamente.

Un’altra caratteristica importante è la pressione del vapore all'interno della caldaia, misurabile in bar: all’aumentare della pressione, aumenta anche la potenza e l’efficacia pulente del vapore. Infine, valuta molto attentamente gli accessori di cui hai bisogno. Tra gli strumenti più comuni troviamo le bocchette a lancia per sparare il vapore tra le fessure delle piastrelle e le fughe dei pavimenti, l’accessorio “ferro da stiro” per i tessuti verticali come le tende, oppure ancora il tubo prolunga per raggiungere gli angoli più remoti.

Ci sono anche altri fattori meno incisivi, come il raggio di azione del pulitore che dipende dalla lunghezza del cavo per l’alimentazione, il peso, la presenza di comandi sul manico che facilitano la gestione della macchina oppure la possibilità di regolare il getto di vapore in funzione del tipo di superficie (ad esempio, nel caso di pavimenti particolarmente delicati come il parquet).
 
I 5 migliori pulitori a vapore
  Questo pulitore a vapore a traino si contraddistingue per una potenza di ben 1800 Watt e una pressione massima di 3 bar. E’ un apparecchio con una capacità di 1,6 litri pensato per le pulizie quotidiane, grazie alle dimensioni contenute e alla semplicità di utilizzo che lo rendono comodo da utilizzare tutti i giorni. Smart 30 S è approvato dalla British Allergy Foundation: questo significa che è efficace nell'eliminare acari e allergeni da qualsiasi superficie. Un altro punto di forza sta nella dotazione inclusa: sono 12 gli accessori che si possono collocare nel vano integrato dell’elettrodomestico per pulire in profondità tutta la casa, anche tappeti, tende, imbottiti e divani.
  Il vaporetto Ariete è un pulitore portatile a forma di pistola e si caratterizza per un livello di sicurezza elevato, sia durante che dopo l’utilizzo: infatti, è presente un blocco sul pulsante di erogazione e un tappo per proteggere chi lo usa dall’accidentale contatto con il vapore, impedendo l’apertura della caldaia fintanto che c’è pressione all’interno. Ha una potenza di 900 Watt ed è indicato per pulire diversi tipi di superfici: piastrelle, termosifoni, box doccia, forni e piani cottura. Inoltre, grazie alle dimensioni contenute e al design ergonomico, è molto comodo da utilizzare. Molto utili sono gli accessori inclusi: beccuccio iniettore e beccuccio 90°, spazzolino rotondo, spazzola tessuti, tergivetro, imbuto e prolunga flessibile.

Hoover Steamjet Handy Pod – Il più comodo
Estremamente compatto e maneggevole, questa pistola a vapore si utilizza con grande comodità. Pur essendo piccolo, il pulitore è molto potente e performante (1000 W e 4 bar di pressione). Grazie alla presenza di un cavo di alimentazione lungo ben 4 metri, ci si può muovere agilmente e arrivare anche nei punti più lontani senza alcun impedimento. La tanica ha una capacità di 0,4 litri e assicura un’autonomia di 12 minuti dopo altrettanti di riscaldamento: Steamjet Handy Pod è quindi consigliato per pulire e igienizzare in profondità piccole aree, come i rubinetti o gli spazi sporchi tra le piastrelle.
 
Questo lavapavimenti Black & Decker per la casa offre un ottimo compromesso tra prestazioni di alto livello e prezzo accessibile. La sua particolarità sta nella testa pulente pivotante che consente di manovrare lo strumento in modo semplice e agevole. Da qui è possibile staccare con una semplice pressione della pianta del piede una seconda testa più piccola di forma triangolare (denominata Lift&Reach) con cui raggiungere gli angoli più difficili e gli spazi più stretti da pulire. I panni in dotazione sono in microfibra, molto pratici perché lavabili in lavatrice dopo ogni utilizzo.
Infine, la tecnologia Autoselect assicura la corretta erogazione del vapore a seconda del tipo di pavimento da pulire.
 
Si tratta di una soluzione molto utile per chi ha poco tempo a disposizione per la pulizia della casa: con questo solo elettrodomestico è possibile aspirare e pulire con il vapore. Infatti, Clean & Steam è sia aspirapolvere che scopa a vapore ed è in grado di svolgere le due funzioni con un solo passaggio grazie all’apposita spazzola Dual Clean & Steam.
Ha una potenza di 1700 W con tecnologia ciclonica e un serbatoio di acqua da 0,7 litri che gli consente di arrivare a 40 minuti di autonomia.
La gestione dell’apparecchio è molto semplice: non ci sono sacchi per la polvere e funziona con panni in microfibra lavabili in lavatrice. Infine, si possono impostare diversi livelli di vapore in funzione del tipo di pavimento per avere risultati sempre perfetti.