Fujitsu LIFEBOOK U937 per i professionisti in mobilità: la recensione

News
13/10/2017 Maria Antonia Frassetti 556

In questi giorni ho provato LIFEBOOK U937, l’ultrabook professionale top di gamma di Fujitsu. Sicurezza integrata, ultra-portabilità e performance di alto livello sono i punti di forza. Vediamo tutti i dettagli.

Non c’è ombra di dubbio: Fujitsu LIFEBOOK U937 è un ultrabook eccellente e ineguagliabile per la produttività on-the-go. O meglio, per chi ha bisogno di uno strumento di lavoro di qualità che sia allo stesso tempo ultra-leggero, ultra-performante e ultra-sicuro. La forza di questo notebook, presentato in Italia la scorsa primavera, risiede proprio in questo mix vincente ed è ciò che lo differenzia da altri portatili della stessa fascia progettati per un’utenza business in mobilità. Leggendo questa recensione scoprirai perché. Io ho utilizzato Fujitsu LIFEBOOK U937 sia in ufficio che a casa, ma anche in giro tra uno spostamento e l’altro, tenendolo comodamente in un piccolo zaino. Prima di entrare nel vivo e di raccontarti tutti i dettagli del mio test, ti voglio presentare le caratteristiche tecniche di questo eccezionale dispositivo.

Leggi la scheda completa di Fujitsu LIFEBOOK U937

Specifiche tecniche
La dotazione che si trova all’interno della scatola contenente LIFEBOOK U937 è essenziale: insieme al laptop, viene fornito il cavo di alimentazione, una guida rapida e il DVD di ripristino del sistema operativo. A stupire subito è l’ultrabook per la compattezza delle dimensioni e la sua estrema leggerezza: queste sono le prime cose che saltano all’occhio non appena si prende in mano il device. LIFEBOOK U937 è un laptop con display da 13,3 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) e touchscreen. Monta un processore Intel Core di settima generazione (i7-7600U), una RAM da 12GB, un SSD da 512 GB e una scheda video integrata HD Graphics 620. Il sistema operativo preinstallato è Windows 10 Professional. Dal punto di vista della connettività, LIFEBOOK U937 offre una varietà incredibile e utilissima di opzioni: una porta HDMI, 2 porte USB 3.0, una porta USB 3.1 Type-C, una porta Ethernet, una presa jack per le cuffie, un modulo SIM (per sfruttare la connettività 4G LTE) e uno slot per la SD card. Altre due vere e proprie chicche del device sono il lettore integrato per Smart Card e il Palm Vein Sensor contactless per l’accesso al computer attraverso identificazione biometrica.
Fujitsu LIFEBOOK U937 - Prestazioni
Le prestazioni di LIFEBOOK U937 sono in linea con i componenti hardware top di gamma presenti a bordo e non potrebbe essere diversamente. Il notebook si è sempre dimostrato reattivo e veloce, anche durante l’esecuzione di attività complesse e in modalità multitasking. Ho usato il dispositivo essenzialmente per lavorare su documenti Office, per navigare nella intranet aziendale e su internet, e con programmi di photo editing: in ogni situazione, le performance dimostrate durante il test hanno pienamente soddisfatto le mie aspettative. 

Un notebook di questo tipo è ideale per chi ha bisogno di uno strumento di lavoro potente e affidabile, che sia in grado di rispondere velocemente agli input e stia al passo con le esigenze di un’utente avanzato di tipo business. Ma non è solo una questione di potenza: LIFEBOOK U937 è anche un dispositivo ultra-sicuro. Anche per questo motivo si presta ad un uso professionale, un ambito in cui la protezione dei dati e dei file aziendali è di vitale importanza. Oltre al lettore di Smart Card, alla tecnologia Intel vPro e al chip TPM 2.0 per la crittografia avanzata, LIFEBOOK U937 integra il già citato Palm Vein Sensor. Questo sensore si trova in basso a destra sulla tastiera e consiste in uno scanner a raggi infrarossi che legge le venature del palmo della mano per il login-in al computer. Si tratta di un sistema molto più evoluto e affidabile del tradizionale lettore di impronte digitale, in grado di assicurare un livello di protezione inviolabile. Infatti, Palm Secure è la migliore soluzione di riconoscimento biometrico al mondo, in quanto l'impronta venosa della mano è unica per ogni persona ed è impossibile da falsificare, a differenza di altri sistemi come il riconoscimento di occhi, volto, impronte delle dita, voce e firme.
Per attivare e utilizzare PalmSecure serve Workplace Protect, un programma che non ho trovato già preinstallato nel PC (come mi sarei aspettata), ma che ho scaricato dal sito Fujitsu. Nel mio caso, la configurazione non è stata proprio immediata, perché ho dovuto anche aggiornare i driver. Fatto questo, ho avviato la procedura guidata per la registrazione del mio palmo. Il sensore funziona in maniera ottimale e riconosce in pochissimi secondi la mano: basta tenerla distesa e appoggiarla sopra senza toccare la tastiera. Se qualcosa non va, niente paura: il sistema ti dà indicazioni utili e immediati su come spostare e indirizzare il palmo di modo da essere riconosciuto.
Multimedialità
Trattandosi di un notebook evoluto, LIFEBOOK U937 offre prestazioni multimediali di buon livello. Il display, essendo molto luminoso, permette di visualizzare colori accesi e brillanti, dai contrasti vividi. Va benissimo per guardare un video oppure un film quando si è in treno o in aereo, tra un impegno di lavoro e l’altro. In ambito più professionale, lo schermo offre un'ottima resa durante le videochiamate e le conference call, attività che ormai fanno parte della quotidionità di tutti i professionisti. Non montando una scheda grafica dedicata, LIFEBOOK U937 non va scelto come PC per il gaming estremo e nemmeno per la grafica avanzata. Dal punto di vista audio, la qualità degli speaker è più che soddisfacente, anche se ho trovato il livello massimo del volume non troppo alto.
Design e ergonomia
Il design è un altro punto di forza di questo LIFEBOOK: semplice ed essenziale, senza fronzoli inutili, ma allo stesso tempo elegante e raffinato – come si richiede ad un laptop professionale di alto livello. Come ho già accennato, l’ultrabook è incredibilmente sottile e leggero, tanto da essere l'ultrabook più leggero del mercato. Giusto per farti capire: il peso è di appena 920 grammi, mentre lo spessore è di soli 15,5 mm. Nonostante questo, LIFEBOOK U937 è estremamente resistente e forte. Questo mix di leggerezza e robustezza è il risultato del materiale costruttivo scelto, una lega di magnesio che garantisce questo tipo di qualità. 

Dal punto di vista dell’ergonomia, LIFEBOOK U937 è molto maneggevole: si tiene in mano con facilità e si utilizza comodamente, grazie anche alla superficie esterna leggermente ruvida che migliora la presa. La tastiera è dotata di tasti a isola con una corsa di soli 1,2 mm. Ammetto che la digitazione può essere poco confortevole. Io mi sono trovata benissimo, avendo delle mani piccole. Sicuramente avrei preferito una tastiera retroilluminata, per poter utilizzare il notebook anche in situazioni di luce molto scarsa (ma lo spessore sarebbe stato probabilmente maggiore). Ho avuto qualche piccola difficoltà con il touchpad, dotato di due pulsanti di selezione separati. In linea generale l’ho trovato scorrevole e preciso, ma in alcuni casi, soprattutto sui documenti Word, mi è capitato di dover cliccare più volte in maniera decisa per avviare il comando.
Un’ultima osservazione: il notebook può essere aperto con un’angolazione di quasi 180 gradi. Qualunque inclinazione si dà al display rispetto alla tastiera, LIFEBOOK U937 mantiene la posizione in maniera stabile e precisa grazie alla presenza di due solide cerniere di congiunzione. Ho trovato questa opzione molto utile, perché lo schermo è adattabile comodamente in base alle proprie esigenze e al contesto d’uso. Inoltre, il display può essere utilizzato in modalità tablet (anche se non è staccabile) con la tastiera virtuale o il touchscreen.

Fujitsu LIFEBOOK U937 - Giudizio finale
La mia valutazione complessiva è sicuramente molto più che positiva. LIFEBOOK U937 è la soluzione ideale per i manager e i professionisti che hanno bisogno di un notebook all'avanguardia sicuro, ultra-performante e facilmente trasportabile, ovunque essi si trovino: in ufficio o a casa, ma anche in stazione o all’aeroporto, o ancora da un cliente o in un meeting. Insomma, con questo ultrabook si ha la certezza di essere sempre produttivi e connessi, grazie anche all’autonomia elevata della batteria che consente di affrontare una giornata intera di lavoro in tutta tranquillità.