Foto in notturna: Samsung Galaxy A9 vs Huawei Mate 20 Pro vs Oppo RX17 Pro

News
21/12/2018 Alessandra Basile 2260

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Abbiamo messo a confronto Samsung Galaxy A9, Huawei Mate 20 Pro e Oppo RX17 Pro nella condizione più difficile: le foto in notturna.

Va detto: a scattare belle foto in condizioni di luce ottimale, ormai sono capaci praticamente tutti gli smartphone. Ottimi livelli di dettaglio, colori ricchi, buon contrasto e bilanciamento. Ma cosa succede quando calano le tenebre? Succede che i duri iniziano a giocare. I produttori sempre più stanno conferendo importanza ed attenzione in fase di ricerca e sviluppo a questo aspetto, in modo da avere tra le mani smartphone che siano davvero in grado di scattare buone foto in ogni condizione, anche quelle più spinose, come le foto in notturna. In questo caso, ovviamente il problema principale è la scarsa luminosità che rischia di tradursi in una grana poco definita dei colori, tanto rumore di fondo e colori un po' "impastati". Il bello degli smartphone è che, a differenza delle fotocamere, non sono solo le ottiche a giocare il ruolo da padroni. Certo, sui migliori smartphone per fotografare trovi sensori sviluppati con marchi storici legati al mondo della fotografia come Leica, Sony o Zeiss, ma non è solo l’hardware a giocare la partita. Anche la parte software dice la sua, soprattutto quando si parla di modalità di scatto assistite, di intelligenza artificiale e di correzione dell'immagine.
A questo punto ti chiederai quali sono i migliori smartphone per scattare foto in notturna. Bene, per l'ultimo video dell'anno Luca Figini di iGizmo.it ed io siamo stati in una location d’eccezione per girare il video che trovi qui sopra: la Villa Reale di Monza. Una location scelta non a caso: ci ha permesso di scattare interessanti foto da confrontare, in modalità automatica, notturna (laddove disponibile) e usando anche il grandangolo che permettesse di abbracciare tutta la maestosità della Reggia di Monza. Gli smartphone oggetto del nostro confronto? Samsung Galaxy A9, Huawei Mate 20 Pro e Oppo RX17 Pro. Nelle prossime righe ti racconto le caratteristiche tecniche e l'esperienza di scatto di questi smartphone e non dimenticare di guardare il nostro video qui sopra!
 

Foto in notturna – Samsung Galaxy A9

Presentato con un lancio globale nella capitale meneghina l'11 ottobre, Samsung Galaxy A9 è il primo smartphone al mondo con fotocamera principale composta da ben quattro sensori. Il modulo fotografico è così composto: il sensore principale vanta una risoluzione di 24 MP e una focale f/1.7 che permette di scattare fotografie luminose anche in condizioni di scarsa luminosità (motivo per cui, pur non avendo una modalità notturna dedicata, fa parte di questo confronto); il sensore secondario ha una risoluzione da 10 MP e apertura f/2.4 e monta uno zoom ottico 2X; il terzo è un sensore da 8 MP grandangolare con apertura da 120° e, infine, l'ultimo ha una risoluzione da 5 MP che si occupa della profondità di campo e, quindi, dell'effetto bokeh.
Come ti ho anticipato, non presenta una modalità notturna dedicata nell’app della fotocamera, ma la focale f/1.7 permette comunque di avere buoni risultati anche in condizioni di scarsa luminosità. L'interfaccia di scatto è sicuramente un suo asso nella manica: intuitiva, accessibile, senza troppi fronzoli che possono portarti ad essere un po' confuso o a impiegare quell'attimo di troppo nel capire come scattare. Una vera e propria fotocamera "ready to use".
Abbiamo provato a immortalare la Villa Reale con il grandangolo da 120° del secondo sensore del Samsung Galaxy A9 e, in effetti, abbiamo riscontrato un po' di bombatura ai lati, tipica di questo genere di inquadratura.

Samsung Galaxy A9 – Scheda tecnica
 

Foto in notturna – Huawei Mate 20 Pro

Qualche giorno dopo il lancio del Galaxy A9, ha visto la luce anche il Huawei Mate 20 Pro, questa volta a Londra. Non c'è molto da girare intorno alla questione: in questo momento, il Mate 20 Pro rappresenta lo stato dell’arte della fotografia su smartphone. La tripla fotocamera animata da Intelligenza Artificiale, ulteriormente ottimizzata rispetto a quella montata sul P20 Pro (il primo smartphone con tre fotocamere) è una bomba.
Il primo sensore è di tipo RGB, ha una risoluzione di 40MP e apertura f/1.8, il secondo è un grandangolo con risoluzione da 20MP e focale f/2.2, infine il terzo è un teleobiettivo con risoluzione 8MP e apertura f/2. In particolar modo, per rimanere nel tema di quest'approfondimento, presenta una modalità notturna dedicata che ti mette veramente nella condizione di scattare bellissime foto anche con il buio. L'esposizione viene mantenuta aperta in automatico dallo smartphone che, in funzione della quantità di luce rilevata, ne decide la lunghezza (in genere, intorno ai 3 – 5 secondi) raccogliendo una straordinaria quantità di luce e, conseguentemente, "aprendo" moltissimo la scena. Ti capiterà, infatti, di riguardare la foto scattata e notare che sia più luminosa di quello che vedi ad occhio nudo. Ottimo anche il grandangolo, le cui distorsioni vengono gestite perfettamente, quindi non vedrai nessun effetto bombato.
Altro aspetto fondamentale è la stabilizzazione smart. Infatti, una delle prime conseguenze delle lunghe esposizioni è trovarsi con una foto luminosa ma mossa. Invece, anche senza l'ausilio di un cavalletto o di un supporto, con Huawei Mate 20 Pro potrai scattare foto in notturna perfette.

Huawei Mate 20 Pro – Scheda tecnica
 

Foto in notturna – Oppo RX17 Pro

È dei primi di novembre, invece, la presentazione di Oppo RX17 Pro e il messaggio che ha accompagnato l'evento era chiaro: "Ridefinisci la notte". Potevamo, quindi, non includerlo nel nostro video sugli smartphone per le foto in notturna?
In questo caso, abbiamo a che fare con una dual cam composta da un sensore da 20 MP con focale f/2.0 e un sensore da 12 MP e doppia focale variabile f/1.5 – f/2 che Oppo chiama Smart Aperture. Oppo ci ha stupito con diverse sorprese durante il test. Ci è piaciuto molto il livello di dettaglio, anche nelle foto in notturna. La grana è sempre piena e corposa, anche negli scuri. Molto buona la gestione del bianco, mentre il rosso vira forse un po' troppo al magenta. Anche in questo caso abbiamo a bordo l'Intelligenza Artificiale per l'ottimizzazione della scena e delle impostazioni in automatico. Buono anche il grandangolo che non presenta particolari distorsioni.
Oppo RX17 Pro sarà disponibile su Monclick a breve. Intanto, puoi leggere qui tutto quello che devi sapere sul lancio ufficiale.

Ti ho elencato giusto le prime caratteristiche tecniche e considerazioni sulle foto in notturna di questi smartphone, ti invito a guardare il nostro video qui sopra così potrai conoscere nel dettaglio tutte le nostre considerazioni in merito e guardare le foto che abbiamo scattato.