Connessione VPN: perché è necessaria in smart working

Guida all'acquisto
12/11/2020 Danilo Pagnin 317

Navigare in Internet e utilizzare programmi che necessitano una connessione dati può non essere sicuro se lavori in smart working: ecco perché è fondamentale utilizzare una connessione VPN.

connessione vpn rete cos'č significatoMilioni di persone in tutto il mondo stanno attualmente lavorando da casa, utilizzando lo smart working. Se anche tu sei tra queste, è assai probabile che il dipartimento web/Help Desk della tua azienda ti abbia predisposto un notebook con configurata una connessione VPN, spiegandoti come accedervi. Lo smart working scollega il lavoratore dalla sede operativa della propria azienda, obbligandolo a connettersi ad Internet dalla propria rete personale, che molto difficilmente può garantire la stessa sicurezza di una rete aziendale. Se fino a pochi mesi fa questo riguardava un numero perlopiù ristretto di persone, con la grande diffusione di e-learning e smart working il problema della sicurezza delle reti informatiche ha assunto un'importanza mai vista prima. In questo articolo ti spiego perché è fondamentale una connessione VPN per lavorare in smart working senza correre rischi.
 
 

Connessione VPN: perché è necessaria

Una connessione VPN serve a garantire che i dati ricevuti e inviati dal tuo computer viaggino sicuri per la rete. Internet, per definizione, è una rete aperta, a cui tutti possono accedere, attraverso un router casalingo o un qualsiasi smartphone o tablet dotato di scheda SIM, nonché dalle reti Wi-Fi pubbliche o aziendali. Ma quando ti connetti ad Internet sei sicuro che i tuoi dati non siano visti da altri e non possano essere utilizzati? La risposta è no. I dati che tu trasmetti (indirizzo IP del tuo device, tipologia dei dati trasmessi, ecc.) potenzialmente potrebbero essere intercettati da malintenzionati per i più diversi scopi, dal classico furto di dati (clonazione carte di credito, acquisizione di user e password di siti web, ecc.) a governi autoritari che intendono “spiare” le attività dei cittadini a scopo di censura e controllo. Per rendere lo scambio di dati il più sicuro possibile (questione fondamentale per le aziende), ecco allora la necessità di costruire una rete VPN e di dotare tutti i device aziendali di una connessione VPN.
 

Cos’è e come funziona una connessione VPN

Anzitutto, VPN significa Virtual Private Network. Già la definizione indica quale è il vero scopo di una connessione VPN: assicurare che i tuoi dati restino privati. Come si ottiene questo risultato? Se hai un PC aziendale (o personale, configurato dai tecnici della tua azienda), fisicamente la rete VPN ti appare come una finestrella da aprire e in cui inserire una password (personale) che ti servirà per navigare in Internet e connetterti alle piattaforme aziendali attraverso questa modalità. Si tratta generalmente di un software installato in ogni PC che serve a mascherare l’indirizzo IP del tuo computer (che è una sorta di carta d’identità informatica) e consentire ai dati trasmessi e ricevuti di non essere visibili da eventuali terzi non autorizzati, grazie ad una sorta di "tunnel" attraverso cui passa tutto il flusso. Il risultato è di riprodurre uno standard di sicurezza che normalmente in una rete fisica aziendale è assicurato dall’infrastruttura, mentre lavorando in smart working ciascun dipendente utilizza una sua rete, o mobile o cablata. Potrai così dialogare con colleghi, inviare e ricevere email, utilizzare software aziendali in piena sicurezza: i tuoi dati, infatti, vengono sottoposti ad una cifratura che li rende impossibili da interpretare da un eventuale hacker che li volesse intercettare mentre viaggiano attraverso il "tunnel" VPN. A questo scopo, per prevenire violazioni, le piattaforme aziendali sono rese accessibili solo a chi ha effettuato una connessione VPN.
 

Posso dotarmi di una connessione VPN personale?

La risposta è sì: se desideri, per tua personale sicurezza, utilizzare una rete VPN per connetterti ad Internet dal tuo PC personale vi sono varie opzioni, alcune delle quali gratuite (con un limite di dati scaricabili mensilmente) oppure a pagamento, generalmente considerate più sicure. Utilizzando uno di questi servizi, il tuo indirizzo IP viene mascherato e i tuoi dati vengono cifrati, esattamente come avviene nelle connessioni VPN aziendali, aumentando di molto la sicurezza nel caso di acquisti on-line, oppure può essere utile per chi è perseguitato politicamente nei regimi autoritari. Le reti VPN possono essere utilizzate sia se ti connetti alla rete con un router domestico sia se utilizzi connessioni mobili, attraverso hotspot wifi oppure utilizzando lo smartphone come router.