Confronto smartphone: Huawei P10 vs Samsung Galaxy S8

News
27/04/2017 Alessandra Basile, Maria Antonia Frassetti 11557

Ecco il video confronto tra i due smartphone top di gamma del momento, Huawei P10 e Samsung Galaxy S8. Li abbiamo paragonati su alcuni componenti chiave: usabilità, display, fotocamera… Vi raccontiamo i punti di forza dell’uno e dell’altro.

In questo periodo si sta consumando lo scontro epico nel comparto telefonia sulla fascia top di gamma. Tra i vari device in commercio, quale bisognerebbe scegliere? Chi vince? Bene, abbiamo voluto mettere a confronto Huawei P10 e Samsung Galaxy S8, testando le rispettive performance di alcuni componenti chiave come display, fotocamera, processore, reattività di rilevazione delle impronte digitali per lo sblocco, ecc. Nel nostro video potete vedere com’è andata e, di seguito, vi spieghiamo perché dovreste comprare l’uno o l’altro. Partiamo, però, nel confrontare le schede tecniche.

Huawei P10 vs Samsung Galaxy S8: le specifiche tecniche a confronto
Il P10 è l’ultimo top di gamma presentato da Huawei al Mobile World Congress 2017 di Barcellona e ha riscontrato subito un grande consenso. Si tratta di uno smartphone con display da 5,1 pollici con tecnologia IPS e risoluzione Full HD
Il Galaxy S8, invece, non è stato presentato al MWC. Si è fatto attendere per circa un mese, ma con risultati davvero entusiasmanti, tanto che circa una settimana fa si parlava di oltre 700.000 pezzi già preordinati in Sud Corea. In questo caso, parliamo di uno schermo con diagonale da 5,8 pollici SuperAMOLED Full HD. Proprio nel display di questo smartphone risiede il suo asso nella manica: grazie al nuovo aspetto da 18:9 e alla rimozione quasi totale dei bordi, nasce l’Infinity Display
Per quanto riguarda la parte hardware, entrambi gli smartphone possono contare su processori octa-core, accompagnati da memoria RAM da 4GB e storage interno da 64GB, espandibili fino a 256GB con microSD. La batteria in dotazione, invece, è da 3.200 mAh per Huawei P10 e da 3.000 mAh per Galaxy S8.

Passando, invece, al comparto fotografico, troviamo confermata sul P10 la tecnologia della dual camera firmata Leica che tanto aveva avuto successo con il suo predecessore, il Huawei P9. Sul P10 abbiamo un sensore monocromatico da 20 MP ed uno RGB da 13 MP. Sulla fotocamera interna, invece, è stato montato un sensore con risoluzione 8MP e grandangolo automatico per i selfie. In pratica, se il telefono rileva che nell’inquadratura sono presenti più soggetti, regola in autonomia la distanza di conseguenza. 
Il Galaxy S8 rimane uno dei pochi top di gamma dei vari brand a mantenere il monosensore sulla fotocamera. Una scelta in controtendenza che, tuttavia, in determinate condizioni trova ancora la sua ragione. Infatti, grazie alla tecnologia dual pixel presente sul sensore da 12 MP, la grandezza dei pixel viene aumentata in modo da poter immagazzinare più luce. Questo permette di realizzare scatti davvero luminosi in ogni condizione ambientale. La fotocamera interna, invece, ha un sensore da 8 MP con autofocus per realizzare selfie sempre perfetti.
A termine di questo articolo trovate alcune fotografie realizzate con entrambi i telefoni (per chiarezza, in ogni caso, la prima foto è stata scattata con il P10, la seconda con l’S8). Potete trarre da soli le vostre conclusioni, ma la nostra impressione è che spesso i colori restituiti dall’S8 sono molto caldi e saturi, da “effetto wow”. Bisogna dare a Cesare quel è di Cesare: buona parte del merito è da conferire alla bellezza dell’Infinity Display.  Mentre gli scatti realizzati con il P10 sono più naturali e con effetti artistici di grande impatto, soprattutto quando realizzati con il sensore monocromatico che è la vera chicca di questo 
smartphone.
 
Perché comprare Huawei P10
Partiamo dal presupposto che stiamo parlando di due top di gamma, quindi dire qual è il migliore è sicuramente arduo. Anche perché presentano sì alcune caratteristiche comuni, ma altre sono molto diverse: la reale risposta è che dipende dall’uso che intendete farne. Dovreste scegliere il P10 se siete alla ricerca di uno smartphone in grado di garantire una buona autonomia della batteria, anche in condizioni di utilizzo intenso. 
Non solo, se non volete un device con dimensioni eccessivamente generose, ma non volete rinunciare alla comodità di vedere al meglio i contenuti multimediali, lo schermo da 5,1 pollici del P10 sembra essere la soluzione ideale: né troppo piccolo, né troppo grande.
Infine, il vero atout del Huawei P10 è doppia fotocamera Leica. Dovreste scegliere questo smartphone se volete un dispositivo con cui “giocare” un po’ scattando foto artistiche e di effetto. Infatti, il doppio sensore permette di conferire un’ottima profondità di campo alle immagini, creando un particolare ed efficace effetto bokeh, soprattutto nei ritratti.

Perché comprare Samsung Galaxy S8
Dovreste, invece, scegliere il top di gamma Samsung se desiderate un telefono di design e dallo stile innovativo: grazie all’Infinity Display dai bordi arrotondati, senza cornici e con un nuovo rapporto di forma 18:9, Galaxy S8 introduce una vera e propria rivoluzione nell’estetica degli smartphone.
Se poi cercate un device per la visione di contenuti multimediali ovunque voi siate, ecco che il nuovo Samsung si presta a soddisfare in modo ottimale la vostra sete di video, serie TV e film
Samsung Galaxy S8 non è solo uno smartphone votato al puro intrattenimento: può diventare un valido strumento professionale per la produttività se utilizzato con Samsung DeX, la dockin station che consente di connetterlo ad un monitor, una tastiera ed un mouse per trasformarlo in una postazione di lavoro desktop.
Infine, Galaxy S8 è la scelta migliore se avete bisogno di un dispositivo sicuro. La sicurezza è, infatti, uno dei plus di questo smartphone, in quanto Samsung ha previsto diverse modalità di sblocco per tutelare la privacy di chi lo utilizza: oltre ai più tradizionali sistemi di protezione (PIN, password, riconoscimento del viso e delle impronte digitali), Galaxy S8 integra un sensore biometrico per la scansione dell’iride, un sistema di autenticazione univoco, facile e veloce, per un livello di sicurezza assoluto.