Confronto fotocamera smartphone: Huawei P20 Pro vs Samsung S9+ vs LG G7

News
20/06/2018 Alessandra Basile 956

La Puglia è stata il campo di battaglia di questo confronto tra smartphone che gioca tutte le sue armi esclusivamente sul comparto fotografico. Qual è lo smartphone con la fotocamera migliore? Quale dovresti scegliere per le vacanze? Leggi (e guarda) tutto in questo approfondimento.

2.054 km, 553 fotografie, 7 regioni attraversate, 6 giorni, 3 smartphone. Ecco il mio "spring break" italico da Milano alla provincia di Taranto per staccare la spina. E ho pensato: quale occasione migliore per mettere veramente sotto stress qualche smartphone? Ma non uno smartphone qualunque, non un test consueto. No, mi sono domandata: qual è in questo momento la miglior fotocamera su uno smartphone Android? Se dovessi consigliare i migliori smartphone per fotografare per l'estate 2018, cosa consiglierei? Ecco, allora, che ho deciso di chiamare all'appello Huawei, Samsung e LG e, con il loro aiuto, ho messo in valigia i tre cameraphone top di gamma del momento: Huawei P20 Pro, Samsung S9+ e LG G7. Diciamocelo, nella convulsa vita quotidiana di Milano difficilmente avrei avuto il tempo di fotografare tre volte la stessa scena o lo stesso soggetto (o quasi). Invece, tra il placido (e torrido) rifugio delle campagne pugliesi mi sono dilettata a provare le varie impostazioni e a confrontarne i risultati. Quindi, qual è la miglior fotocamera Android di questo inizio d'estate? Scoprilo nelle mie prossime righe. Ho identificato alcune tipologie di scatto tipiche e, per ognuna di esse, troverai le tre diverse fotografie realizzate con Huawei P20 Pro, Samsung S9+ e LG G7.
 

Confronto fotocamera smartphone - Paesaggi

Su questo fronte, ovviamente essendo in vacanza nella meravigliosa Puglia, mi sono scatenata. Campagna, mare, borghi... Chi più ne ha, più ne metta. Ho passato almeno mezz'ora a sfogliare le foto che ho fatto per questo confronto sulla fotocamera degli smartphone per scegliere quali usare nell'articolo perché erano tutte interessanti ai fini della valutazione del miglior smartphone per fotografare e, chiaramente, ai fini artistici. Ho scelto, infine, le fotografie del mare di Marina di Ginosa con questa composizione. Qui iniziamo a notare le prime differenze a livello strutturale di questi cameraphone. Infatti, su LG G7 troviamo un sensore grandangolare particolarmente indicato per fotografare paesaggi perché permette di aprire tantissimo l'inquadratura. Questa è fondamentalmente l'unica differenza che spesso durante questo test mi ha fatto prediligere LG G7 rispetto agli altri quando magari volevo fare solo una foto al volo per il gusto personale di immortalare un paesaggio e non per il confronto. Proprio perché avevo già messo a fattor comune le caratteristiche delle fotocamere di questi smartphone. Tutti rappresentano sicuramente un'ottima scelta come migliori smartphone per fotografia perché regalano scatti intensi, vibranti, con colori corposi e ricchi, con un contrasto ben bilanciato e un'ottima fedeltà della scena. Da segnalare che ho trovato interessante anche in questo caso il lavoro cromatico di Huawei P20 Pro che sul lato della barca ha oscurato un po' l'immagine, rendendola meno piatta, conferendole una maggiore profondità. Il risultato generale è più impattante.

Confronto fotocamera smartphone - Macro

Questo è uno degli ambiti che io prediligo maggiormente perché ritengo che sia quello in grado di regalare sempre fotografie di grande impatto e di esaltare al meglio le capacità dei sensori delle fotocamere. Per ammirare il livello di dettaglio fine di queste immagini è importante croppare fino a quando non si iniziare a intravedere i pixel, cioè quando si sgrana la fotografia. Ebbene, personalmente trovo che il livello di dettaglio sia pressoché simile su Galaxy S9+ e su G7, leggermente inferiore su P20 Pro che, invece, ha lavorato molto su di più sull'esaltazione cromatica della scena. Spaccando il capello in due (perché trovi che tutti e tre gli scatti siano ottimi), continuando a zoomare ci si riesce a spingere un po' di più sugli scatti di LG e Samsung. Il tutto, stagliandosi perfettamente sullo sfondo che, invece, resta giustamente sfocato. Entrambi spettacolari.

Confronto fotocamera smartphone – Ritratto

Per decretare quale fosse la migliore fotocamera Android per questa prima parte del 2018, un altro campo di battaglia deciso era sicuramente il ritratto. Io ho voluto alzare ulteriormente l'asticella della difficoltà, facendo il ritratto di una cagnolina che, evidentemente, non si mette di certo in posa ad aspettare che io sfoderi tutti gli smartphone, inquadri e scatti. Questa piccola, oltretutto, era anche particolarmente vivace! Ho cercato di fare le inquadrature il più simili possibili.
Anche in questo caso potrai notare delle differenze negli scatti sotto. Quelli più vicini in quanto a tipologia di ritratto sono sicuramente Samsung Galaxy S9+ e Huawei P20 Pro che hanno mostrato una definizione molto precisa della silhoutte del soggetto. L'effetto bokeh è accentuato il giusto, dando la corretta evidenza alla cagnolina in primo piano, sul quale si va quindi a concentrare lo sguardo di chi guarda la fotografia. Può, quindi, la fotocamera di uno smartphone scattare dei veri e propri ritratti? Assolutamente sì, qualora qualcuno avesse ancora dei dubbi in merito.
Diverso il discorso su LG G7 che applica un effetto bokeh che si sviluppa prevalentemente in senso longitudinale. Lo puoi notare dalle spighe alla sinistra della cagnolina, all'altezza della testa, che sono ancora completamente a fuoco. Tutta la sfocatura viene spalmata in orizzontale poco sopra il dorso.

Confronto fotocamera smartphone – Modalità notturna

Lo smartphone con la migliore fotocamera, per potersi fregiare di questa nomea, deve essere in grado di garantire scatti perfetti in ogni condizione di luce. Ecco perché ho voluto dedicare del tempo anche per la prova in notturna. Anche in questo frangente abbiamo uno smartphone che si comporta in maniera evidentemente diversa dagli altri due contendenti al titolo di miglior smartphone per fotografare della primavera 2018. Ti balzerà sicuramente all'occhio che lo scatto che ho realizzato con Huawei P20 Pro è nettamente più luminoso degli altri due. Questo grazie alla modalità Super Night che apre tantissimo le ombre, grazie ad un'esposizione maggiore. Potresti essere tentato di pensare che allora l'immagine verrà mossa, senza l'ausilio di un cavalletto. E invece no, perché grazie all’intelligenza artificiale del processore Kirin 970 l'immagine viene stabilizzata in automatico, anche tenendo semplicemente lo smartphone in mano.
Anche la fotografia realizzata con la fotocamera Samsung risulta piuttosto luminosa, grazie alla doppia focale montata sul sensore che apre o chiude in automatico l'apertura da f/1.5 a f/2.4. Ecco perché, come puoi vedere nei test qui sotto per questo confronto fotografico, il risultato è molto diverso. Prova a concentrarti sul cavo che taglia l’inquadratura: su S9+ lo vedi in maniera abbastanza chiara, su G7 quasi non lo vedi, su P20 Pro lo vedi in maniera decisamente netta e dettagliata. E, ripeto, parliamo di uno scatto realizzato senza appoggi o sostegni. Questo è quel che chiamo uno smartphone con la miglior fotocamera adatta ad ogni condizione.

Confronto fotocamera smartphone – Effetto bokeh

Si fa tanto parlare di effetto bokeh quale metro di paragone della fotografia, soprattutto su smartphone. Si tratta di quell'effetto per cui all'interno di un'inquadratura un soggetto è completamente a fuoco e un altro no, creando un interessante effetto artistico. Spesso si tende a credere che necessariamente sia il soggetto in primo piano a dover essere a fuoco, mentre il secondo piano sfocato. È una buona norma, ma non deve essere necessariamente così. A me, per esempio, piace giocare al contrario: sfocando un soggetto in primissimo piano e concentrando il focus sullo sfondo. Ecco, quindi, i tre scatti che vedi qui sotto con le pietre sfocate e il campo di grano perfettamente a fuoco.

Ammetto che questo è il confronto più omogeneo perché su tutti e tre gli smartphone ho trovato una perfetta definizione del limite del focus, senza imprecisioni. Sul tema bokeh, però c'è da aggiungere che P20 Pro, grazie alla funzionalità Modalità Apertura, permette di giocare tantissimo con il fuoco, scegliendo in maniera molto precisa con un semplice tap sullo schermo cosa accentuare rispetto al resto, senza che sia necessariamente il primo o il secondo piano. Un esempio è quest’altra foto qui sotto dove ho messo a fuoco praticamente solo il remo che fondamentalmente si trova nel mezzo.
 

Confronto fotocamera smartphone – Varie

Ci sono dei ragionamenti, infine, che non sono paragonabili per via della diversa composizione ottica delle fotocamere. Su Huawei P20 Pro, ad esempio, abbiamo a che fare con una tripla fotocamera che combina un sensore RGB, uno Black & White ed un terzo con zoom ottico 3x e ibrido 5x. Troviamo lo zoom anche su Samsung Galaxy S9 (arriva a 2x), ma P20 Pro è l'unico ad avere il sensore in bianco e nero, quindi non è confrontabile con gli altri. Ma è sicuramente un aspetto degno di nota perché ti mette nelle condizioni di realizzare scatti d'autore davvero di grande effetto. Te ne riporto qui sotto uno, giusto per farti un'idea.

Su LG G7, invece, come anticipato prima, avrai a tua disposizione un sensore grandangolare da 109° e trovo che sia il miglior grandangolo attualmente sul mercato – ovviamente su uno smartphone – sia per livello di dettaglio, sia per praticamente assenza di distorsione. Ti mostro un esempio qui sotto di come sia in grado di ampliare la visuale, mantenendo un ottimo risultato finale.

Galaxy S9+, invece, mi ha particolarmente convinta su due fronti. Sia per quel che riguarda lo zoom ottico che mi ha permesso di scattare delle fotografie nitide, pur avvicinando l'inquadratura. Ad esempio, ti riporto qui sotto la fotografia di un micio nascosto tra l'erba. Volevo fotografarlo, ma sapevo che se mi fossi avvicinata sarebbe scappato immediatamente. Avendo tutti e tre gli smartphone sotto mano, non ho esitato a usare la fotocamera Samsung per questa circostanza. Infatti, noterai che la fotografia risulta ferma e decisa, con un buon livello di dettaglio.

Altro aspetto che ho particolarmente apprezzato sulla fotocamera di S9+ è la sua affidabilità, la sua immediatezza. Se non avevo tempo di concentrarmi più di qualche secondo per realizzare una foto, sceglievo questo perché sapevo che mi avrebbe restituito un'ottima fotografia, con un elevato livello qualitativo e soprattutto con una grande fedeltà alla scena inquadrata.
 

In definitiva, qual è il miglior smartphone per fotografare?

A questo punto ti chiederai "Beh Ale, dopo aver scattato queste 553 fotografie, qual è la miglior fotocamera su uno smartphone da scegliere per le prossime vacanze?". La risposta è che dipende dal tipo di utente fotografico che sei, dal tempo che intendi dedicare alle foto delle tue vacanze e da quanto ti piace giocare con la fotocamera, creando suggestivi effetti fotografici.
Per quello che è il mio pensiero, Samsung S9+ è lo smartphone migliore per fotografare se cerchi il tipico utilizzo da "punta e scatta". Quello per cui non devi diventare matto tra le varie impostazioni possibili, vedi qualcosa che vuoi immortale per sempre e condividere coi tuoi, lo inquadrai e via. Soprattutto per la corposità e la vivacità dei colori che, però, hanno il grande pregio di rimanere sempre fedeli alla realtà. Altro aspetto da non perdere di vista è lo zoom di cui ti ho parlato prima.
Se, invece, ami la fotografia di paesaggi o urban, allora ti indico LG G7 come miglior smartphone per foto per il grandangolo di cui ti ho già ampiamente raccontato. Non è un segreto che io me ne sia innamorata perché gli scatti che mi ha permesso di realizzare abbracciando virtualmente con la fotocamera dello smartphone gli sconfinati campi pugliesi con dei fantastici effetti sulle nuvole che sembravano partire dal centro della scena per estendersi all’infinito verso i bordi della fotografia... Beh, mi hanno lasciata senza fiato.
Infine, se come me ti piace dedicare del tempo a scattare foto artistiche delle tue vacanze, o anche semplicemente quando ti capita di trovare qualcosa di particolare nella vita di tutti i giorni, il miglior smartphone per fotografare è sicuramente Huawei P20 Pro. Perché ti dico che ti serve del tempo? Perché è vero che l'introduzione dell'intelligenza artificiale sul processore ha di molto ottimizzato l'esperienza di scatto, ma per avere dei risultati da vero professionista (e li avrai) dovrai imparare a destreggiarti tra le varie funzionalità disponibili nell'app della fotocamera. Fotografare con Huawei P20 Pro è praticamente come imparare ad usare una reflex a tutti gli effetti. All'inizio potresti essere un po’ confuso, ma poi non potrai più farne a meno perché realizzerai scatti sensazionali, in ogni condizione. Senza dimenticare che si tratta di una fotocamera con una risoluzione complessiva da 40 MP e d’accordo che non sono (solo) i numeri a fare la differenza, ma ci sono reflex che presentano risoluzioni ben minori! Comunque ora ribalto la domanda su di te: hai visto gli scatti, li hai potuti confrontare, secondo te qual è il miglior smartphone per fotografare?