Come stirare con il vapore

Guida all'acquisto
07/05/2018 Maria Antonia Frassetti 504

Il ferro da stiro non è l’unico elettrodomestico per stirare con il vapore. Esistono anche altre soluzioni, altrettanto efficaci, che consentono di risparmiare tempo e fatica.

Stirare può essere davvero faticoso, soprattutto adesso che arriva il caldo. Per non parlare del tempo che occupa e che si potrebbe sfruttare per attività più divertenti. Le soluzioni sono due: abbandonare completamente (o quasi) il ferro da stiro, limitandone l’utilizzo allo stretto necessario, oppure seguire una serie di trucchi infallibili per riuscire a stirare meno e in modo più veloce. Tutti conosciamo l’efficacia di alcuni accorgimenti pratici: ridurre i giri della centrifuga alla fine del ciclo di lavaggio, appendere gli abiti ad asciugare a prova d’arte per limitare le pieghe, non stendere il bucato in pieno sole per evitare che i capi si induriscano troppo.
 

Ma non è tutto: se proprio non puoi fare a meno di stirare (pensiamo a chi indossa tutti i giorni le camicie per il lavoro o a chi non riesce a dormire se le lenzuola non sono perfettamente tese), esistono strumenti alternativi al ferro da stiro a caldaia oppure tradizionale. L’innovazione tecnologica in questo ambito ha permesso di ottimizzare tempi e risultati, sfruttando la potenza del vapore per renderci la vita tra le mura domestiche un po’ più facile e sopportabile. Vediamo come.
 

Stirare con il vapore: le stiratrici verticali

Quando si pensa alla stiratura, l’immagine che salta subito alla mente è quella di un ferro e un asse da stiro. Un binomio inseparabile, o quasi. Oggi esistono sul mercato i cosiddetti ferri da stiro verticali che, come si può intuire dal nome stesso, vanno utilizzati senza tavola da stiro, quindi verticalmente. Basta sistemare i vestiti su un appendiabiti e indirizzare verso di essi il getto di vapore ruotandoci attorno. Questa modalità è sicuramente molto pratica e permette di stirare in modo più agile e rapido. Siccome non c’è contatto tra la piastra e il tessuto, non si corre nemmeno il rischio di bruciare o rovinare i capi più delicati. 

Uno stiratore verticale è molto utile anche solo per rinfrescare i capi. Se per esempio vuoi indossare un vestito che hai già utilizzato ma che è ancora pulito, puoi togliere le pieghe e ravvivarlo con questo tipo di apparecchio. In poco tempo l’abito sarà fresco e stirato come appena lavato. Esistono anche modelli più piccoli e portabili: un ferro da stiro da viaggio verticale permette di stirare ovunque e in qualunque momento in tutta comodità senza accessori aggiuntivi. Basta ricordarsi di metterlo in valigia!
 

Lavapavimenti: non solo per le piastrelle

Ebbene sì: non ci crederai, ma esistono apparecchi per lavare i pavimenti che possono anche essere utilizzati per stirare. Questi modelli multi-funzione sono espressamente indicati come tali e includono nella confezione accessori specifici per questo scopo. Di cosa si tratta? Sono lavapavimenti a vapore che sfruttano un innovativo sistema per pulire e igienizzare in profondità qualsiasi tipo di superficie domestica, sia orizzontale che verticale. Oltre che su tappezzerie e tende, il vapore emesso da questi elettrodomestici può essere utilizzato per rinfrescare i tessuti e stirare in verticale qualsiasi capo. Questa soluzione è ideale per chi stira poco (e quindi non ha bisogno di un ferro da stiro ad hoc) o ha poco spazio in casa: con un unico elettrodomestico facilmente collocabile in qualsiasi angolo della casa si possono svolgere compiti diversi con risultati impeccabili, utilizzando soltanto l’acqua.

Vuoi saperne di più sui pulitori a vapore per la casa? Leggi anche I 5 migliori pulitori a vapore 

Lavatrici e asciugatrici: come stirare con il vapore
Anche i grandi elettrodomestici possono sfruttare i benefici del vapore, integrandolo come metodo per distendere le fibre dei vestiti e quindi eliminare le stropicciature dopo il lavaggio. Esistono, infatti, lavatrici e asciugatrici che prevedono una funzione attivabile a fine ciclo oppure programmi dedicati che si basano sull’emissione di vapore nel cestello. In genere, l’intensità può essere regolata (da normale a molto intensa) a seconda dei tessuti che si devono trattare e delle esigenze di asciugatura. Per poter produrre la quantità di vapore desiderata, queste macchine dispongono al loro interno di un serbatoio che va riempito con acqua distillata. Grazie a questa tecnologia i capi vengono tirati fuori al termine del trattamento più morbidi e facili da stirare, in alcuni casi addirittura pronti per essere indossati.