Botvac Connected D4 e D6: i nuovi robot aspirapolvere Neato

News
02/09/2018 Maria Antonia Frassetti 1189

A IFA 2018 Neato ha lanciato due novità per la pulizia della casa: i robot D4 e D6. Annunciata anche la nuova funzionalità Zone Cleaning per il top di gamma D7. Scopri tutti i dettagli.

Neato porta alla Fiera di Berlino il concetto chiave di personalizzazione delle pulizie domestiche. Lo fa presentando i due nuovi robot aspirapolvere D4 e D6 (che rinnovano completamente la gamma Botvac Connected) e annunciando l’innovativa funzionalità Zone Cleaning per il robot di punta D7. Minimo comune denominatore di tutta la serie è l’idea di aspirazione personalizzata: ognuno di noi ha specifiche abitudini ed esigenze quando si tratta di pulire casa. I nuovi robot Neato e gli aggiornamenti software introdotti sono stati sviluppati proprio per rispondere con efficacia e flessibilità alle necessità di ogni famiglia in questo ambito. Siamo stati allo stand Neato per vedere da vicino tutte le novità presentate a IFA 2018: ecco quello che devi sapere.

Scopri tutta la serie di robot aspirapolvere Neato
 

Botvac D4 e D6 Connected: caratteristiche principali

A bordo dei nuovi robot super intelligenti non poteva mancare la tecnologia esclusiva di Neato, ovvero il sistema di mappatura e di navigazione LaserSmart che permette una pulizia accurata di ogni punto della casa, persino al buio. Confermato anche il design: la particolare forma a D consente di aspirare alla perfezione gli angoli delle stanze dove lo sporco è più difficile da rimuovere. Infine, ritroviamo le dimensioni della spazzola principale che è più grande dello standard e la gestione da smartphone tramite app (compatibile con iOS e Android).

Quali sono invece le novità? La prima è la funzione No-Go, una caratteristica che fino ad ora era presente soltanto sul modello top di gamma. Viene quindi estesa anche ai dispositivi di fascia più bassa la possibilità di definire direttamente dall’app le linee di demarcazione virtuali oltre le quali non vogliamo che il dispositivo vada a pulire. Inoltre, è stata potenziata l’autonomia che arriva a 75 minuti per il D4 e a 120 minuti per il D6. Trovo molto utile per chi ha poco tempo l’integrazione della funzione Quick Boost Charging: quando il robot si rende conto di non avere sufficiente autonomia per terminare il ciclo di pulizia ritorna alla base per ricaricarsi il tempo strettamente necessario per completare l’aspirazione della stanza.

Rispetto al D4, il robot D6 è stato pensato specificamente per l’aspirazione del pelo degli animali domestici in quanto dispone della modalità Turbo e di una spazzola aggiuntiva laterale. Su entrambi i modelli sono stati apportati miglioramenti estetici: se li confronti con i device della generazione precedente, salta subito all’occhio un’attenzione maggiore per i dettagli e la qualità dei materiali.
 

D7: le feature per la personalizzazione delle pulizie

Ci sono zone della casa che si sporcano più rapidamente e facilmente di altre. Basta pensare all’area sotto il tavolo della cucina oppure all’angolo dove solitamente stanno i nostri amici a quattro zampe. La nuova funzionalità Zone Cleaning ti permette di impostare e programmare dall’app Neato la pulizia di queste aree circoscritte, senza dover avviare per forza un ciclo di aspirazione completo di tutta la stanza. Infine, Botvac D7 Connected dispone dell’opzione premium Multiple Floor Plan (che è stata estesa anche al fratello minore D6) con cui puoi creare programmi di pulizia personalizzati e diversi per ogni piano della tua casa.