Aspirapolvere ciclonico: cos'è e quali sono i vantaggi

Guida all'acquisto
24/10/2017 Maria Antonia Frassetti 244

Gli aspirapolvere con tecnologia ciclonica rappresentano la nuova frontiera dei sistemi di aspirazione per la pulizia della casa. Sai come funzionano? Te lo spiego in questa guida.

Aspirapolvere con o senza sacco, aspirapolvere senza fili, scopa elettrica, robot aspirapolvere e bidone aspiratutto: qual è il miglior aspirapolvere per la pulizia dei pavimenti? In un universo così variegato e complesso può essere difficile fare la scelta giusta per le proprie esigenze. Oggi ti voglio parlare di una specifica categoria di aspirapolvere di ultimissima generazione, dal nome piuttosto avveniristico ma anche misterioso: l’aspirapolvere ciclonico. Sono due le peculiarità che lo differenziano da un aspirapolvere tradizionale: l’assenza di sacchetto interno e il meccanismo con cui viene trattata l’aria aspirata. I punti di forza? Grande potenza di aspirazione, comodità di utilizzo e risparmio economico in primis. Ma non sono gli unici vantaggi. Se hai poco tempo a disposizione per la cura della casa tra gli impegni di lavoro e la famiglia e se ci tieni ad avere un pavimento impeccabile a lungo, l’aspirapolvere ciclonico senza sacco fa al caso tuo. Ecco perché.

Aspirapolvere multi-ciclonico o mono-ciclonico?
Prima di affrontare la distinzione tra mono e multiciclonico, è bene spiegarti cosa si intende con il termine ciclonico: questo aggettivo si riferisce al movimento rotatorio tipico dei cicloni nell’atmosfera, movimento che viene riprodotto in miniatura all’interno degli aspirapolvere. L’idea alla base è innovativa, se non geniale: l’aria aspirata (comprensiva dello sporco) viene convogliata all’interno dell’apparecchio in una cassetta dove è presente un’elica che mette in moto un vero e proprio ciclone in grado di separare l’aria dalle particelle di polvere per effetto della forza centrifuga generata dal vortice. In questo modo, la polvere si deposita nella cassetta, mentre l’aria (pulita) viene rilasciata all’esterno. La tecnologia ciclonica è stata applicata per la prima volta agli aspirapolvere Dyson, ma ormai quasi tutti i principali brand del settore hanno sviluppato per il mercato i propri modelli “ciclonici”.

Qual è la differenza tra un aspirapolvere mono-ciclonico e un aspiratore multi-ciclonico? Il primo è così definito perché è dotato di un filtro a ciclone, ovvero di una struttura a cono rovesciato all’interno del quale si sviluppa un solo ciclone. Questa opzione è la meno potente delle due, in quanto riesce a catturare circa il 75% della polvere. La tecnologia multi-ciclonica, invece, prevede più coni interni e quindi più cicloni paralleli: il risultato è una potenza di aspirazione maggiore, tanto da riuscire a raccogliere ben il 95% della polvere presente a terra (con acari e batteri annessi). In questo modo non sarai obbligata a passare l’aspirapolvere ogni giorno, perché il pavimento così pulito resterà tale per molto più tempo.

Aspiratore ciclonico: quali sono i vantaggi?
Il fatto che non ci sia un sacco interno per la raccolta di polvere e detriti ti dà subito l’idea di quale sia uno dei principali vantaggi. Con un aspirapolvere ciclonico non devi più perdere tempo e energie a cercare i sacchetti compatibili. La gestione è molto più semplice e comoda: non c’è nessun sacco polveroso da sostituire periodicamente quando si riempie, ma è sufficiente rimuovere il contenitore raccogli polvere e gettarne il contenuto nella spazzatura. Da questo vantaggio ne derivano altri. Anche se gli aspirapolvere ciclonici costano mediamente di più rispetto agli apparecchi standard, non comportano spese di manutenzione per l’acquisto dei sacchetti. Inoltre, non essendoci sacchi da smaltire, l’impatto sull’ambiente è inferiore.

L’altro importante plus sta nell’estrema potenza di aspirazione: infatti, non essendoci un sacchetto, non c’è la cosiddetta perdita di aspirazione, poiché l’aria defluisce più facilmente e direttamente all’interno dell’apparecchio. Inoltre, l’aria che viene riversata all’esterno ha il vantaggio di essere particolarmente pulita e sana, essendo stata totalmente depurata dalle polveri, ma anche dai cattivi odori che si possono generare dai  residui di sporco. Tra l’altro molti di questi apparecchi con tecnologia ciclonica sono aspirapolvere con filtro HEPA: si tratta di un particolare sistema di filtraggio interno in grado di trattenere le particelle di polvere più piccole e sottili, come i pollini, gli acari e i peli dei nostri amici a quattro zampe. Una soluzione perfetta se hai animali domestici in casa o se in famiglia ci sono persone allergiche.

Ora sai cos’è un aspirapolvere ciclonico e qual è il suo funzionamento. Perché dovresti acquistarlo? Ricapitolando, i motivi sono: maggiore efficienza di aspirazione, minore spesa nel lungo periodo per l’acquisto dei sacchetti (ma anche in termini di risparmio energetico che è maggiore rispetto agli aspirapolvere tradizionali), praticità di utilizzo e di manutenzione, resistenza nel tempo e, infine, elevata qualità dell’aria in uscita per un ambiente domestico più pulito e salubre.