Xiaomi Redmi Note 3 pro disponibile ora anche in italiano

News
20/12/2016 Danilo Pagnin 1101

Molta curiosità per lo Xiaomi Redmi Note 3 Pro, commercializzato direttamente anche in Italia dai primi mesi del 2016 con un prezzo imbattibile, ora in lingua italiana e con Google Play preinstallato



Xiaomi è un marchio fondato in Cina nel 2010 dall'imprenditore Lei Jun, e inizialmente commercializzato solo sul territorio cinese. Via via poi si è espanso in vari Paesi del mondo tra cui gli Stati Uniti: nel 2015 ha aperto anche canali di vendita in Gran Bretagna, Francia e Germania, e successivamente in Italia dove dal 2016 vende anche ufficialmente smartphone con menù in lingua italiana e Google Play preinstallato.
La sua forza è stata sin dall'inizio un clamoroso rapporto qualità/prezzo e una nemmeno troppo nascosta ispirazione al design dei prodotti Apple: nelle presentazioni pubbliche persino lo stile del fondatore a detta di molti osservatori richiama quello celeberrimo di Steve Jobs.

Scopri tutti gli smartphone XiaoMI

Design e caratteristiche principali
Il REDMI Note 3 Pro è l'evoluzione del REDMI Note 3 e presenta da subito caratteristiche importanti: un display da 5,5'' IPS Full HD, una scocca quasi completamente in lega di alluminio e magnesio e un design che consente di contenere il peso entro gli standard della migliore concorrenza con display 5.5'': per citare due best-seller, pesa meno del Samsung Galaxy J7 e solo 2 grammi in più del Huawei P9 Plus, che si colloca però al top della gamma della casa cinese e ha un prezzo decisamente superiore. Ha inoltre lo sblocco con sensore di impronte digitali, con tempistiche dichiarate molto ridotte (0,3'').
Attualmente è disponibile in tre colorazioni: bianco, nero/argento e oro, con scocca rigorosamente satinata.

Hardware e software
Il pezzo forte del Redmi Note 3 Pro è senz'altro la "macchina" interna: l'architettura hardware è infatti di prim'ordine e non ha eguali in questa fascia di prezzo.
Si parte da un chipset Octa-core Qualcomm Snapdragon 650 MSM8956 con processore Quad-core 1.2 GHz Cortex-A53 + Dual-core 1.8 GHz Cortex-A72, fotocamera principale da 16 MegaPixel, connettività 4G LTE. La batteria è da 4000 mah, assicurando quindi un'autonomia eccellente, anche di due giorni con utilizzo medio: molto difficile che ci abbandoni entro la giornata. La fotocamera posteriore è da 16 MegaPixel e vanta buone prestazioni, soprattutto con luce diurna: la fotocamera posteriore è da 5 MegaPixel, assicurando quindi una buona qualità per i selfie e le videochiamate.
Attualmente sono state immesse sul mercato italiano due versioni del Redmi Note 3 Pro: con memoria interna ROM da 16Gb e RAM di 2Gb, oppure con memoria ROM da 32Gb e RAM da 3Gb, entrambe dotate di slot per schede di memoria micro SD, quindi con una capacità potenziale totale di memoria molto elevata. Il resto delle caratteristiche hardware resta invece sostanzialmente uguale nelle due versioni.
Come sistema operativo troviamo Android 5.1.1 (Lollipop) personalizzato con la custom ROM MIUI 7.1, che vanta rispetto alle precedenti versioni una migliore pulizia della cache delle app e punta a migliorare del 30% la reattività con il sistema, nonché migliorie grafiche al lettore musicale e alle animazioni.

La forza del prezzo
Decisamente concorrenziale il prezzo: confrontando le caratteristiche del Redmi Note 3 Pro con quelle dei diretti concorrenti nelle stesse fasce di mercato è molto difficile trovare dei rivali che si possano battere alla pari, ed è su questo che la casa cinese sta puntando le sue carte. Forse i puristi possono storcere il naso per via della somiglianza con ben più noti e blasonati modelli, tuttavia difficile non esserne perlomeno incuriositi: un prodotto che si rivolge senz'altro ad un pubblico smaliziato e senza pregiudizi, che ama sperimentare.