TV OLED Panasonic, le caratteristiche del nuovo top di gamma EZ1000

News
01/02/2017 Carlo Peroni 423

TX-65EZ1000E sarà il prossimo TV OLED di Panasonic. Verrà lanciato a giugno 2017 con l'ambizione di rappresentare lo stato dell'arte in fatto di schermi TV.

Fino a ora la tecnologia OLED è stata, per il pubblico ma anche per gli addetti ai lavori, appannaggio esclusivo di LG. Panasonic prova a farci cambiare idea con il suo nuovo TV OLED 4K HDR TX-65EZ1000E. La compagnia giapponese vuole tornare ai fasti dei suoi TV al plasma e al CES di Las Vegas ha presentato quello che potrebbe essere uno dei migliori TV del 2017. EZ1000 sarà disponibile nel mercato Italiano a partire da giugno 2017, nell’unico formato a oggi annunciato, ovvero quello da 65 pollici.

Scopri tutta la gamma di TV Panasonic

Dopo il modello TX-65CZ950, primo OLED non marchiato LG (amato da critica e cultori dell’alta fedeltà, ma non così tanto apprezzato dal grande pubblico a causa del prezzo elevato), Panasonic continua sulla strada dell’OLED per i suoi televisori di fascia alta, dimostrando di fare sul serio. Abbandonato il formato curvo del predecessore, il TX-65EZ1000E avrà un più tradizionale schermo piatto. Scopriamone insieme tutte le caratteristiche.

Le caratteristiche dello schermo
Il pannello OLED con tecnologia LG avrà risoluzione Ultra HD 4K e una dimensione di 65 pollici. Al momento è l’unico formato annunciato. Il picco di luminosità è stato raddoppiato rispetto ad un OLED tradizionale, mentre il filtro Absolute Black assorbe la luce dell'ambiente, per garantire il nero assoluto senza alcun riflesso. Il pannello, inoltre, è in gradi di riprodurre quasi tutto lo spazio colore DCI universalmente accettato. I pixel auto-illuminanti e i diodi organici sono, tuttavia, solo uno degli ingredienti che andranno a comporre l’ambiziosa alchimia di questo apparecchio. Il know-how e l’esperienza decennali di Panasonic in ambito di TV al plasma vengono riversate nelle soluzioni che ritroviamo nell’EZ1000. La pur meravigliosa tecnologia di LG, non basta, da sola, a ottenere lo stato dell’arte quando si parla di neri profondi, contrasti infiniti e massima estensione della gamma dei colori.

Come scegliere un TV di fascia alta?
 
Oltre al pannello OLED, infatti, il cuore di questo nuovo TV Panasonic è il processore Studio Colour HCX2. L’acronimo sta per Hollywood Cinema Experience e rende esplicita la volontà di Panasonic di tornare a essere il riferimento home video per la trasposizione televisiva dei contenuti cinematografici più innovativi dal punto di vista della realizzazione tecnica. Anche per questo TV OLED top di gamma, Panasonic si è avvalsa della collaborazione con Mike Sowa, famoso colorista di Hollywood. Al momento dell'uscita, inoltre, EZ1000 dovrebbe presentare la certificazione THX (pensata appunto per garantire la fedeltà delle immagini cinematografiche su schermo TV) e la rinomata certificazione Ultra HD Premium del consorzio Ultra HD Alliance. A completare questo quadro perfetto non poteva ovviamente mancare una particolare attenzione all’High Dynamic Range. Oltre a supportare lo standard di settore HDR-10, il TV OLED Panasonic EZ1000 supporterà anche il nuovo formato HDR Hybrid Log Gamma (HLG, per gli amanti degli acronimi), che sarà adottato in futuro dalla BBC e dalla giapponese NHK per le proprie trasmissioni broadcast.

Cos’è l’HDR in un TV e perché è importante?

Questo nuovo TV OLED Panasonic non è soltanto un prodotto di consumo, ma un vero e proprio strumento tramite cui gli addetti ai lavori possono testare lo stato dell’arte dei contenuti che producono. Il TX-65EZ1000E consentirà agli utenti esperti di caricare le proprie 3D look-up tables cromatiche direttamente da memorie SD/USB. La calibrazione dell’immagine è a opera della Imaging Science Foundation (ISF) ed è garantita la compatibilità con il sistema di calibrazione Portrait Displays CalMAN.

Audio, connettività e design: nessun dettaglio è stato trascurato
Anche l'audio non è stato tralasciato. Il sistema Dynamic Blade è stato sviluppato in collaborazione con gli Ingegneri di Technics e consiste in un sistema dinamico di altoparlanti integrato nel piedistallo. È composto da 14 unità multiple: otto woofer, quattro squawker e due tweeter, oltre ad un radiatore passivo quad per supportare i bassi, per un totale di 80 Watt di potenza audio.
In ambito di connettività, EZ1000 presenta la piattaforma smart TV di ultima generazione My Home Screen 2.0, che supporterà anche lo streaming 4K HDR da Netflix e YouTube. EZ1000, inoltre, supporterà la tecnologia IP>TV per trasformare il segnale dell’antenna in segnale IP e traferirlo ad un altro TV client. Il secondo dispositivo potrà così trasmettere i programmi televisivi anche senza alcun collegamento all’antenna. Infine, per quanto riguarda il design, EZ1000 è stato progettato nell'ambito dell'iniziativa Art&Interior, che nel 2016 ha dato vita ad una linea di TV ispirati all’Arte, all’Architettura e all’Arredamento d’interni, presentandosi (anche da spento!) come un prodotto pensato per l'arredamento di lusso. Lo schermo sembra fluttuare sopra il piedistallo e il sistema audio è sapientemente integrato nel design.
 

 
Cosa aspettarsi per il prezzo di lancio?
Senza dubbio si tratta di un top di gamma e, come si può constatare dalle specifiche appena presentate, Panasonic ha deciso di fare davvero sul serio utilizzando soltanto le migliori tecnologie e la collaborazione di esperti mondiali per la cura di ogni aspetto.
Il TX-65CZ950, il precedente modello OLED di Panasonic, presentato all'IFA 2016, era stato lanciato sul mercato a 9.999€. Vedremo se rimarremo sulla stessa fascia di prezzo oppure se, più probabilmente, Panasonic riuscirà ad abbassarlo per rendere appetibile il suo TV a un pubblico più ampio. In due anni il prezzo degli schermi OLED si è praticamente dimezzato e il TX-65CZ950 era appunto rimasto indietro nella diffusione sul mercato di fascia alta perché non era per niente paragonabile, a livello di esborso richiesto, ai pari requisiti di LG. In ogni caso, il prezzo del Panasonic EZ1000 all'uscita sarà senza dubbio un buon indicatore di quali saranno le tendenze che influenzeranno il mercato dei TV OLED nei prossimi anni.