Monclick Magazine Mobile Tablet: come navigare su Internet usando lo smartphone come router
Mobile

Tablet: come navigare su Internet usando lo smartphone come router

Guida all'acquisto
17 febbraio 2016 Maria Antonia Frassetti 388

Per navigare sul web con un tablet quando non si è a casa o non si dispone di una rete Wi-Fi, esistono diverse possibilità. Vediamo quali sono e qual è l’opzione migliore se si vuole risparmiare. 



Collegarsi a Internet in mobilità. Ormai è una necessità comune: per fare ricerche, leggere la posta, consultare i social network, guardare il meteo, scaricare applicazioni. Dal punto di vista della comodità per questo tipo di attività, probabilmente il notebook non è il dispositivo migliore - per quanto compatto - perché troppo pesante e ingombrante da portare in giro. Gli smartphone, d’altro canto, presentano delle controindicazioni sul versante opposto: lo schermo può essere eccessivamente piccolo e di difficile gestione. Meglio, quindi, scegliere un tablet, più leggero di un PC portatile e in grado di offrire una migliore esperienza di navigazione rispetto a un telefono cellulare: i contenuti web si leggono meglio, è più facile scrivere e interagire con le pagine Internet.

Non perderti tutti i nostri Tablet

Come collegarsi a Internet
Per quanto riguarda la tecnologia per la connessione, esistono varie alternative possibili. Sicuramente, se si acquista un tablet dotato di un’apposita scheda interna per la connessione Wi-Fi, la scelta più ovvia e anche quella più economica (o meglio, gratuita) consiste semplicemente nel collegarsi a una rete Wi-Fi libera, ma è necessario che il luogo in cui ci si trova disponga di un access point pubblico. 

Un’altra opzione può essere quella di acquistare un tablet provvisto di tecnologia per la connessione in 3G o 4G. In questo caso, si inserisce all’interno del device una comune SIM in modo da utilizzare il traffico dati, come facciamo normalmente con il cellulare. Il costo della navigazione su Internet dipenderà dal piano tariffario stipulato con il gestore della scheda telefonica acquistata.

Terza e ultima possibilità: usare lo smartphone come router per il tablet. Quest’ultimo, se dotato di connettività 3G o 4G, ha un costo decisamente maggiore rispetto a un modello con la sola tecnologia Wi-Fi. Se si vuole risparmiare qualcosina, è possibile spendere meno scegliendo un device di fascia bassa e utilizzando il proprio smartphone come router wireless. In che modo? Il procedimento è molto semplice e non necessita di software aggiuntivi.

Gli step per attivare l’hotspot Wi-Fi    
Quasi tutti gli smartphone hanno ormai nativamente la funzione tethering (hot spot wireless) incorporata, sia con sistema operativo Android che Apple. Va soltanto attivata. Basta andare nelle impostazioni del cellulare dove si trova la sezione dedicata alle connessioni: Wi-Fi, Bluetooth e Reti mobili. Tra le varie opzioni disponibili, bisogna scegliere “Altro”. Da qui si accede al menu Tethering/hotspot portatile all’interno del quale si possono selezionare due alternative: Tethering o condivisione USB (che permette di condividere Internet dallo smartphone al tablet mediante cavo USB), oppure Hotspot Wi-Fi portatile - che è l’opzione consigliata. Infatti, cliccando su questo tasto, lo smartphone diventa un vero e proprio modem wireless per la navigazione su Internet da tablet o da qualsiasi altro dispositivo abilitato.

Non è tutto, però. Dopo aver attivato l’hotspot Wi-Fi, bisogna configurarlo per settare il livello di protezione della connessione, altrimenti chiunque può attaccarsi alla rete e consumare il traffico dati personale. Dal menu precedente, si deve premere sul tasto Configura e poi salvare una serie di impostazioni: il nome della rete Wi-Fi, il tipo di protezione e la password per l’accesso. Il vantaggio di questa opzione sta nella possibilità di utilizzare la rete cosi creata da più device, quindi più persone si possono connettere alla stessa rete contemporaneamente utilizzando diversi dispositivi.

Una volta terminata la procedura, basta andare nelle impostazioni del tablet dedicate al Wi-Fi, selezionare la rete appena creata e inserire la password. A questo punto, il gioco è fatto! Non vi resta che navigare, assicurandovi di avere un contratto telefonico conveniente che fornisca almeno 2 GB di connessione e che vi consenta di navigare a una buona velocità. 
 
Condividi
Seguici Su