Monclick Magazine Ufficio SSD: quali sono i vantaggi rispetto a un hard disk?
Ufficio

SSD: quali sono i vantaggi rispetto a un hard disk?

Guida all'acquisto
23 novembre 2015 Monclick 1829

Cos'è un SSD e quali vantaggi offre, le differenze rispetto a un normale hard disk. Velocità e capacità? Scopriamo cos'è più utile per il nostro pc

Per funzionare, un PC ha bisogno di un hard disk, cioè un dispositivo che permette di memorizzare tutti i dati, da quelli che servono per far funzionare il computer (come il sistema operativo Windows), alle foto, i filmati e la musica. Per anni gli hard disk sono stati sempre gli stessi, basati su una tecnologia che ha fatto solo piccoli passi in avanti rispetto agli altri componenti. Un hard disk classico è formato da un disco magnetico e da una testina che scrive e legge le varie informazioni, cioè i dati. Pensate a un mangiadischi, il funzionamento è praticamente lo stesso, con il disco musicale e il braccio su cui è montata la testina.

L'hard disk è sempre stato il componente più lento di un PC, e influisce molto sulla velocità generale del computer. Per migliorare le prestazioni generali sono, quindi, stati inventati gli SSD (Solid State Disk), chiamati anche "dischi a stato solido". Non più formati da un disco e una testina, ma da tanti chip di memoria, come quelli che compongono le chiavette USB. Un SSD è molto più veloce rispetto a un disco tradizionale, poiché non ci sono parti meccaniche in movimento e la scrittura/lettura di un chip di memoria è molto più veloce. In questo modo i dati vengono recapitati molto velocemente e la CPU potrà lavorare più velocemente, portando a compimento il lavoro più rapidamente.

La principale differenza tra un SSD e un HDD sta nella destinazione d'uso. Se l'esigenza di base è l'archiviazione di dati, è consigliato optare per un hard disk, poiché sono stati concepiti proprio per supportare gli utilizzatori nello storage dei propri file. Se, al contrario, si desidera migliorare le prestazioni e la velocità del proprio computer, allora meglio indirizzarsi verso un SSD meno capiente, ma sicuramente più veloce. Infatti, esistono hard disk da 2 TB, 3 TB e 4 TB. Tra i dischi allo stato solido, invece, si trovano prevalentemente SSD da 250 GB e SSD da 480 GB. Inoltre, un SSD è più solido rispetto un hard disk classico, poiché non essendoci parti meccaniche è più resistente a eventuali urti e cadute che può accusare.

Negli anni le interfacce sono state oggetto di sviluppi ed evoluzioni, introducendo nuove funzionalità e una maggiore velocità di trasferimento dati. Sul mercato si trovano SSD con interfaccia SATA III e hard disk con interfaccia SAS o HDD con interfaccia SATA III o Serial ATA-600.

Se dovete scegliere tra un SSD e un hard disk classico, dovreste chiedervi se vi serve un'elevata capacità (cioè se dovete memorizzare molti dati) o se preferite un PC più veloce. La soluzione migliore oggi è acquistarli entrambi, cioè un SSD veloce e poco capiente in cui installare i software basilari (Windows e poco più) così da avere un PC veloce, affiancato da un modello classico, molto capiente ed economico, dove memorizzare tutti quei dati che occupano molto spazio, come foto, musica e film.

Condividi
Seguici Su