Monclick Magazine Mobile Le tecnologie di connessione negli smartphone: 3G e 4G/LTE. Cosa cambia?
Mobile

Le tecnologie di connessione negli smartphone: 3G e 4G/LTE. Cosa cambia?

Guida all'acquisto
03 dicembre 2015 Monclick 30266

Connettività 3G e 4G sono i due standard di rete cellulare fra cui scegliere oggi quando si compra uno smartphone. Ecco pro e contro di entrambi.



Quando si valuta l'acquisto di uno smartphone uno degli aspetti più importanti da considerare è la connettività alle reti mobili degli operatori. Da essa dipende la fruizione di contenuti multimediali, la velocità di navigazione in Internet tramite rete cellulare e l'invio/ricezione di allegati, oltre che l'upload di contenuti su cloud o sul web. È quindi molto importante capire quale opzione sia preferibile per il proprio stile d'uso dello smartphone (o del tablet con connettività di Rete eventualmente).

Le alternative attualmente sono due: il 3G, ossia lo standard di terza generazione diffuso ormai da diversi anni, o il 4G che ha preso piede nel 2012 e che ormai copre la maggior parte del territorio italiano. Tutti gli smartphone sono compatibili 3G, alcuni modelli - molti di fascia media e alta - offrono anche la connettività 4G/LTE (lo standard approvato in Italia, acronimo di Long Term Evolution).

Scegli lo smartphone che fa per te

Il primo dato da sapere è che non basta comprare un telefono o un tablet compatibile 4G per beneficiare di una connessione 4G: tutto dipende dalla SIM che si inserisce e conseguentemente dal contratto stipulato con l'operatore telefonico, che in genere prevede tariffe più salate per il 4G/LTE rispetto al 3G.

Oltre all'aspetto economico la differenza fra 3G e 4G è tutta una questione di velocità: la connessione 3G garantisce velocità di picco fino a 42 Mbps, con quella 4G si arriva a picchi di 100-150 Mbps. Per fare un esempio pratico, quando si avvia la riproduzione di un video YouTube su rete 3G in genere bisogna attendere una ventina di secondi prima che parta la visualizzazione, con il 4G basta 1 secondo.

Una differenza abissale che giustifica un'attenta riflessione se risiedete in un'area con buona copertura 4G, altrimenti non ha alcun senso. Inoltre, ne beneficeranno maggiormente coloro che sono in possesso di smartphone o tablet di ultima generazione, magari con fotocamere ad alta risoluzione, che vengono spesso usati per scattare foto e registrare video che poi vanno caricati online o su cloud. Lo stesso vale per chi ha prodotti con schermi grandi e processori mobili potenti capaci di gestire al meglio i giochi: sono sempre di più gli utenti che giocano online e in questi casi l'attività di rete viene sottoposta a dura prova.

Lo stesso vale per la miriade di attività multimediali che si possono fare per professione o per svago con smartphone e tablet moderni, dallo streaming di musica a quello video.

Condividi
Seguici Su