Monclick Magazine Tempo Libero Guida all'acquisto della scheda video
Tempo Libero

Guida all'acquisto della scheda video

Guida all'acquisto
14 dicembre 2015 Monclick 1282

Le schede video sono molte, di tutti i prezzi e per diverse esigenze. Destinate al lavoro o ai videogiochi, le caratteristiche cambiano. Scopriamo come scegliere la scheda video che fa al caso nostro



La selezione della scheda video può essere complicata e, prima di fare una determinata scelta, bisogna definire le proprie necessità. Vi serve per giocare? Se sì, con quale livello di qualità? Oppure, vi serve per lavorare con la grafica 3D? Che dobbiate giocare o lavorare, i produttori di schede video tra cui scegliere sono due, AMD e Nvidia, e le due aziende hanno qualcosa da offrire per ogni richiesta di potenza e prezzo. I valori in campo sono quasi sempre molto simili.

Le schede video possono essere di differenti dimensioni, perciò dovrete fare molta attenzione al prodotto che selezionerete, assicurandovi che rientri all'interno del vostro case. E poi c'è un errore comune, che riguarda la memoria: una scheda video con 3 GB non è necessariamente più potente di una scheda video con 2 GB di memoria. La gran parte della potenza non è sancita infatti dai gigabyte di memoria, che possono aiutare solo in parte, ma dal chip grafico installato.

Nel caso in cui l'acquisto della scheda video sia destinato ai videogiochi, la scelta ricade tra schede video AMD Radeon e schede video Nvidia GeForce.

In commercio ci sono schede video con risoluzione Full HD adatte per i videogames, anche su piattaforme PS4 e Xbox One. Se desiderate però godere di livelli di dettaglio elevati, magari con qualche filtro qualitativo come l'anti-aliasing, ed essere sicuri di potervi godere i giochi che usciranno nei prossimi due anni, ecco allora che i prezzi aumentano.

Se poi volete giocare alla risoluzione 2560x1440 pixel, la spesa è ancora superiore. Il futuro è per le schede video con risoluzione 4K (3840 x 2160). È quindi necessario sapere che sia AMD che Nvidia prevedono la possibilità di far funzionare in parallelo molti dei loro prodotti. È quindi possibile affiancare una o più schede video identiche e godere di maggiore potenza. Un sistema al top delle prestazioni può avere fino a quattro schede video.

Le schede video in commercio uscite negli ultimi anni sono schede grafiche PCI Express 3.0, quindi assicuratevi di avere una motherboard adeguata, anche se i prodotti funzionano anche all'interno di slot PCI Express 2.0. Per quanto riguarda le uscite video, sono tre le soluzioni che hanno preso piede: schede video con uscita HDMI, DVI e DisplayPort, relegando la vetusta VGA (D-Sub) a soluzioni di fascia bassa.

AMD e Nvidia offrono anche modelli professionali con schede video FirePro e Quadro. Anche in questo caso vi sono proposte diverse, che si basano sullo stesso hardware per giocare, ma che tuttavia hanno driver certificati per il miglior funzionamento possibile con i software professionali. Sia per quanto riguarda le schede video per il gioco che quelle professionali, un parametro importante è l'alimentazione. È necessario dotarsi di un alimentatore adeguato, 700 watt dovrebbe essere più che sufficienti per le configurazioni più prestanti a singola scheda, in grado di offrire più connettori PCI Express. Le schede video spesso richiedono due connessioni a sei pin, oppure una sei pin e una a otto pin.

Condividi
Seguici Su