Monclick Magazine Tempo Libero Nuova vita per i musei grazie alle app su smartphone
Tempo Libero

Nuova vita per i musei grazie alle app su smartphone

News
01 agosto 2016 Alessandra Basile 193

In Italia e in Europa, da Nord a Sud, ecco quali musei hanno sviluppato delle app per scoprire tutti i segreti delle opere d'arte presenti nelle loro gallerie.

C'è chi durante le vacanze si arena sulla spiaggia a prendere il sole, chi sotto l'ombrellone a leggere tutti i libri che non ha potuto leggere durante l'anno di lavoro, chi non esce un attimo dall'acqua, chi invece si dà al trekking in montagna... E poi ci sono quelli che preferiscono andare in giro per le città a scoprire musei, monumenti ed attrazioni turistiche. Anche in questo caso, la tecnologia è al nostro fianco perché sempre più musei hanno deciso di sviluppare delle app ad uso e consumo dei visitatori, in modo che possano avere sempre a portata di smartphone la piantina per controllare dove sono dislocate le opere di loro interesse e, soprattutto, possano accedere a contenuti multimediali. Vediamo quali musei hanno deciso di muoversi in questa direzione.

Scegli il tuo smartphone per le vacanze

In Italia
Sottovalutare o, peggio ancora, dimenticare l'immenso patrimonio artistico e culturale del nostro Paese sarebbe un reato. Quindi, quando scegliete la meta per le vostre vacanze, ricordatevi che probabilmente intorno a voi ci sono musei e luoghi storici da visitare. Procediamo da Nord a Sud.
Se siete a Torino e siete accaniti cinofili, visiterete sicuramente il Museo Nazionale del Cinema. La sua app consente di acquistare i biglietti con carta di credito, non solo per il museo, bensì anche per il Cinema Massimo, al Torino Film Festival, al Torino Film Lab, al GLBT Film Festival e a CinemAmbiente.
Se siete in Liguria, perché non visitare il Museo del Palazzo Reale di Genova? Tramite l'app potrete organizzare al meglio la vostra visita e scoprirne lo splendore curato nel tempo dai Balbi, i Savoia e i Durazzo. Troverete varie sezioni in cui vengono descritti gli affreschi, i dipinti, le sculture e gli arredi del Palazzo, oltre a dei percorsi suggeriti.
A Milano, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica ha sviluppato l'app "LeonardoAround. I luoghi di Leonardo a Milano". L'applicazione, tramite il vostro iPhone vi porterà in giro per il capoluogo lombardo per ritrovare i luoghi dove il genio toscano ha vissuto e lavorato. Partendo dal museo, vi sposterete verso la Pinacoteca Ambrosiana, il Cenacolo, il Duomo, i Navigli, il Castello Sforzesco e il "Cavallo". In Toscana, a Firenze non potete non visitare gli Uffizi. L'app, ideata da Giunti Editore, è la guida ufficiale del museo. Comprende l'elenco completo di tutte le opere esposte, oltre a descrizioni ed approfondimenti di oltre cento opere d'arte. Sono previste anche particolari categorie come "I capolavori", dedicata alle dodici opere più prestigiose della galleria, così come l'elenco degli artisti.
Proseguendo verso Sud, se siete a Roma visitate i Musei Vaticani con Patrum, l'applicazione sviluppata dal Vaticano. Quest'app è particolarmente interessante poiché comprende anche una chat istantanea, una sezione di crowdfounding e una community di appassionati d'arte. Non solo, potrete entrare in contatto con i Patrons, vale a dire i sostenitori del programma di recupero delle opere della collezione Vaticana.
Terminiamo l'excursus italico con la superba Reggia di Caserta che ha sviluppato un'app dedicata alla Reggia e al suo territorio. L'applicazione permette di esplorare "a volo d'uccello" le sue meraviglie artistiche, culturali e monumentali. Più di venti schede v'introdurranno al Palazzo Reale e al suo Parco, includendo le sale, gli arredi, le opere d'arte, i giardini e le fontane.

In Europa
Amanti delle capitali europee, non temete, ce n'è anche per voi. In Europa, se siete a Madrid in Spagna potete fare un salto al Museo del Prado. "The Prado Guide" è ottimizzata per tablet e consente di osservare immagini ad alta definizione di centinaia di opere in modo da studiarne ogni singolo dettaglio.
Spostandoci in Francia, a Parigi, sicuramente vorrete visitare il celeberrimo Louvre. La sua app contiene cento capolavori d'arte con oltre 500 immagini in HD per visualizzarne ogni particolare, una presentazione del museo e la sua storia. Inoltre, viene sempre aggiornata con il calendario eventi ed esibizioni.
Sempre nel capoluogo francese, l'app ufficiale del Musée d’Orsay vi guiderà nella visita al museo dedicato ai capolavori dell'impressionismo. Con l'agenda di tutte le manifestazioni del luogo potete verificare cosa si terrà durante il vostro soggiorno parigino. Inoltre, troverete degli approfondimenti in cinque lingue di una selezione delle opere.
Dirigendoci sempre più a Nord, fermiamoci in Olanda, ad Amsterdam. Al Van Gogh Museum potrete scoprire cosa si cela dietro ogni opera del celebre pittore olandese, grazie all'applicazione per tablet. Ciò che è veramente interessante è che l'app vi dà accesso a livelli visivi che, altrimenti, non vedreste. Infatti, potete vedere il dipinto "Field with Irises near Arles" nella sua versione originale prima del restauro, oppure potete vedere la ricostruzione del colore de "The Bedroom". Infine, se le vostre vacanze saranno a Londra, vi recherete sicuramente alla National Gallery, il cui ingresso oltretutto è gratuito. La sua app "Your Art" è disponibile anche per smartphone Android e vi aiuterà a scoprire tutti i segreti di 130 opere, la loro storia e la loro conservazione.
Potrete preparare in anticipo la vostra visita grazie alla cartina e alle informazioni salienti per i visitatori. Molto carina la sezione dedicata all'arte per i giovanissimi dai 7 ai 12 anni, "Kid's tour". Insomma, la tecnologia ci aiuta a riscoprire l'immutato e inestimabile patrimonio artistico che ci circonda.
Condividi
Seguici Su