NAS? La scelta giusta per il piccolo ufficio

Guida all'acquisto
15/04/2016 Giulia Dalessandro 462

Un piccolo ufficio ha esigenze particolari di archiviazione di dati, diverse da quelle di una grande azienda, ma non comparabili nemmeno a quelle di livello domestico. Come fare per scegliere il giusto NAS?



Le necessità di una piccola azienda sono sicuramente diverse rispetto a quelle di una grande impresa, ma non siamo certo di fronte all’esigenza di condividere foto, video e musica come a casa. Allora cosa chiede un piccolo ufficio da un dispositivo NAS?

Senza dubbio la richiesta principale è quella di poter lavorare da tutte le postazioni PC collegate al NAS, accedendo ai file e poterli aprire, modificare, trasferire e copiare.

La seconda necessità è quella di avere un backup automatico dei dati contenuti in tutti i dispositivi collegati e non ultima la possibilità di accedere ai file condivisi anche da remoto, perché le possibilità di lavorare da casa o in mobilità anche da smartphone e tablet sono sempre più frequenti.

Scopri con noi gli strumenti più utili per lo smart working

Perché utilizzare proprio un NAS?
Un Network Attached Storage è un dispositivo di archiviazione che consente di condividere una grande quantità di dati con altri computer connessi all’interno della stessa rete in modo semplice. Si accede a questi dispositivi mediante una rete TCP/IP a cui è appunto assegnato un indirizzo IP e i diversi client (quindi i nostri PC collegati) vi si collegano tramite un server già all’interno del NAS.

Questi dispositivi applicano misure di tolleranza d’errore grazie alla configurazione RAID che protegge i dati in caso di guasto dell’hard disk. RAID (Redundant Array of Independent Disks – insieme ridondante di dischi indipendenti) è una delle nozioni basilari: si tratta di una serie di unità di hard disk interni indipendenti che però vengono considerate nell’insieme un’unica e singola unità. Ciò consente di archiviare i dati in modo ridondante, quindi di duplicare una parte o tutti i dati presenti in un’unità sugli altri dischi, così da proteggerli in caso di malfunzionamento o guasto. 
I RAID più comuni sono l’1 e il 5. Il RAID 1, detto anche mirroring del disco, richiede almeno due dischi rigidi per far sì che i dati vengano salvati in modo identico in tutte le unità, riducendo tuttavia la capacità totale. Il RAID 5, o scritping del disco, suddivide in blocchi i dati e li distribuisce nei diversi dischi, con la differenza che in questo caso diventa necessario avere almeno tre dischi rigidi.

Proposte 
QNAP NAS TS-251 con due slot espandibili e configurazione RAID 1, è una soluzione ad alte prestazioni ed alta capacità per l’archiviazione dei dati di piccoli e medi uffici. Facile da usare, per la sincronizzazione dei file, il backup, l’accesso in remoto e la creazione di un cloud. Il TS-251 è in grado di offrire elevate velocità di trasferimento per grandi quantità di file e trasmissioni multimediali che utilizzano molta larghezza di banda.
Per la sincronizzazione di file, Qsync offre diverse tipologie di condivisione di dati, rendendoli disponibili ai dispositivi collegati come PC, notebook e dispositivi mobili.
Il backup in tempo reale e programmato dei dati, inclusa l’archiviazione di e-mail di Outlook, ha inoltre una funzione di copia su unità esterne collegate tramite la porta USB 3.0
Inoltre grazie alle applicazioni Qfile e Qmanager è possibile accedere, condividere e gestire i file archiviati da notebook, tablet e smartphone attraverso il cloud storage privato.
 
Zyxel NAS 542 dotato di 4 bay e una configurazione RAID 5, condivide istantaneamente file anche con i dispositivi mobili grazie all’applicazione Zyxel Drive e in modo sicuro tramite connessioni private peer-to-peer. Grazie al servizio di cloud, non è necessario acquistare ulteriori NAS aggiuntivi. È inoltre possibile controllare da remoto anche lo stato di salute del NAS, con il portale web myZyxel cloud, facile da consultare con un cruscotto chiaro e pratico per vedere se qualcosa richiede manutenzione. La mole di lavoro aumenta e c’è bisogno di più spazio di archiviazione? È possibile aggiungere dischi rigidi con una capacità maggiore e il design senza bullone del Zyxel NAS 542 consente di installarli facilmente senza l’uso di cacciaviti o altri strumenti hardware.




I vantaggi
Il NAS è comunque una soluzione pratica ed economica perché consente di ampliare la capacità di archiviazione, così da ammortizzare l’investimento iniziale. È inoltre un modo semplice per condividere file accessibili facilmente, riducendo così funzionalità manuali e spazi di archiviazione.