Lettore Blu Ray 4K: il complemento perfetto per il TV Ultra HD

Guida all'acquisto
09/02/2017 Carlo Peroni 325

Per godere del nuovo formato Blu Ray 4K non bastano i lettori classici. Scopriamo insieme come ottenere la qualità del cinema sul divano di casa, senza compromessi.

Questa potrebbe essere l'epoca d'oro per gli amanti dell'alta fedeltà. Con la risoluzione 4K dei TV di ultima generazione, i film in alta definizione possono essere goduti tra le mura domestiche come mai prima d'ora. Paradossalmente tuttavia, una volta acquistato un TV Ultra HD 4K, non è così semplice trovare dei contenuti con la risoluzione nativa di 3840x2160 per sfruttare al massimo le potenzialità del nostro nuovo apparecchio. I lettori Blu Ray 4K cercano di colmare questa lacuna, proponendosi come alternativa all’imperversante streaming per i cultori dell’alta fedeltà. Scopri tutti i nostri Lettori Blu Ray

Blu Ray 4K o streaming: come guardare un film in risoluzione 4K?
Uno dei problemi principali è che un TV 4K e un lettore Blu Ray classico non sono sufficienti per vedere al massimo della qualità un film distribuito in Ultra HD nel nuovo formato Blu Ray 4K: se volete gustarvi un film in 4K da supporto fisico dovete per forza dotarvi di un lettore Blu Ray 4K. Nonostante tutto l'hype che gira attorno ai TV 4K da un paio d'anni, sono ancora pochi i contenuti nativi in Ultra HD in grado di sfruttare al massimo le potenzialità dei pannelli di ultima generazione e i lettori Blu Ray 4K sono al momento l'opzione principale per chi vuole solo e soltanto la più alta qualità in fatto di audio e video.
Si parla molto dello streaming 4K, ma poiché non sempre le connessioni Internet ad alta velocità sono ancora del tutto diffuse e performanti nel nostro paese, il supporto fisico dei Blu Ray di ultima generazione può offrire un'esperienza ancora impareggiabile rispetto ai contenuti On Demand distribuiti via Internet. I contenuti 4K disponibili sulle piattaforme web soffrono, oltre alle limitazioni riguardanti la banda, anche di questioni ancora poco chiare riguardo alle tecnologie di compressione e alla quantità di informazione che viene persa per mantenere stabile la velocità di caricamento dei video. L'unico modo per essere certi di avere una fonte che garantisca l'alta fedeltà senza perdita di informazione in fase di trasmissione è dunque dotarsi di un lettore Blu Ray 4K.

Qual è la differenza tra un disco Blu Ray tradizionale e un disco Blu Ray 4K?
La Blu Ray Disc Association ha definito le specifiche del nuovo formato solo nel 2015, così in pratica è solo dall'anno scorso che i dischi Blu Ray 4K sono approdati sul mercato. Si tratta di una tipologia inedita di supporto fisico a doppio o triplo strato: questi nuovi dischi hanno una sbalorditiva capacità, rispettivamente, di 66 GB e 100 GB. I dischi Blu Ray tradizionali possono contenere 25 GB o 50 GB di dati, mentre i DVD solo 4,7 o 8,5 GB.
La risoluzione non è però l'unico fattore da tenere in considerazione: tecnologie audio come DTS e Dolby Atmos, ma anche l'HDR per una migliore gestione dello spettro dei colori e dei picchi luminosi, nonché un frame rate superiore a quello attuale, sono tutti miglioramenti più o meno radicali che trovano spazio solo grazie alla definizione di questo nuovo formato.
Un requisito fondamentale da tenere a mente per chi è interessato all'acquisto di un TV 4K e di un lettore Blu Ray 4K è che è richiesta, oltre al pannello 4K, la presenza di una porta HDMI di tipo 2.0a, l'unico standard in grado di gestire il massiccio flusso di dati proveniente da una fonte così fedele.

Lettori Blu Ray 4K: vantaggi, caratteristiche e modelli consigliati
I lettori Blu Ray pensati per il 4K sono ovviamente retrocompatibili con le precedenti tecnologie come Blu Ray tradizionali e DVD, così da presentarsi come soluzione unica, definitiva e integrata per tutti (tranne le vecchie VHS!) i supporti digitali per godere di contenuti video. I modelli attualmente in commercio non sono molti e sono pensati ancora per un pubblico di fascia alta. Scopriamone insieme due modelli, così da capire meglio le loro caratteristiche e i vantaggi che possono offrire:
 
Lettore Blu Ray Samsung UBD-K8500 ULTRA HD 4K CURVO
La caratteristica principale per cui questo lettore Blu Ray 4k si fa immediatamente riconoscere è una inusuale scelta di design. Non siamo di fronte al solito parallelepipedo squadrato: UBD-8500 è curvo. Samsung ha infatti voluto fornire ai possessori di uno dei suoi televisori curvi SUHD un dispositivo che potesse abbinarsi armoniosamente alle accattivanti linee dei suoi schermi. Questo lettore Blu Ray Ultra HD 4K, tuttavia, si distingue anche per le caratteristiche tecniche delle componenti al suo interno oltre che per la sua forma esteriore. Il lettore Blu Ray UBD-K8500 è, infatti, la soluzione definitiva per quanto riguardo l'intrattenimento casalingo poiché supporta la stragrande maggioranza dei formati audio e video. Oltre al supporto nativo della risoluzione 4K, anche i colori vengono esaltati grazie alla tecnologia HDR, che offre una capacità cromatica 64 volte superiore rispetto al Full HD supportato dai lettori Blu Ray tradizionali. È presente l'UHD Up-Scale specificatamente pensato per ottimizzare nella risoluzione Ultra HD anche i contenuti di Blu Ray tradizionali e DVD. Le 2 uscite HDMI permettono di collegare anche un sistema audio dedicato oltre a quello del televisore, come per esempio una soundbar. I formati audio in uscita 7.1 supportati sono Dolby Decoding Channel e DTS Decoding Channel. Infine, per chi non avesse un TV Samsung, UBD-K8500, grazie allo Smart Hub, permette di accedere all'ecosistema di Samsung con tutte le sue molteplici applicazioni pensate per l'intrattenimento domestico in chiave smart.
 
Lettore Blu Ray Panasonic DMP-UB900EGK Ultra HD 4K
Panasonic è uno dei primi player del settore ad aver lanciato sul mercato la sua versione di lettore Blu Ray "potenziato" a 4K. La gamma luminosa supportata da questo lettore Blu Ray riesce a gestire picchi da 1.000 a 10.000 nit, così poter ottenere il massimo quei film pensati per lo standard HDR, oltre che per la risoluzione 4K. L'ottimizzazione delle immagini e, soprattutto, del colore viene gestita dal processore 4K High Precision Chroma. Le immagini e l'audio sono certificati da THX come garanzia dell'alta fedeltà assoluta in fase di riproduzione. Per quanto riguarda il fronte audio questo lettore Blu Ray 4K può essere particolarmente apprezzato dagli audiofili poiché fornisce il supporto tutti i seguenti formati in alta qualità: oltre ai consueti formati WAV, FLAC, MP3, AAC e WMA, è possibile riprodurre file musicali ALAC e DSD. Se siete già in possesso di un home theater, il DMP-UB900 è una fonte davvero affidabile sul fronte audio. È, inoltre, dotato di uno slot per SD card e supporta i principali formati video come Xvid, MKV, MP4, MPEG-2.