Monclick Magazine Casa e Benessere Lavatrici ecologiche, lavare inquinando meno si può
Casa e Benessere

Lavatrici ecologiche, lavare inquinando meno si può

Guida all'acquisto
26 novembre 2015 Monclick 476

Scopri le lavatrici ecologiche che ti permettono di lavare i capi risparmiando acqua, luce e detersivo nel pieno rispetto dell?ambiente.



La lavatrice: divoratrice di energia


La lavatrice è uno degli elettrodomestici che più incide sulla bolletta energetica. Naturalmente di lavare i panni a mano non se ne parla proprio più, quindi è necessario comprare un elettrodomestico che garantisca consumi energetici ridotti, ma che economizzi anche sull'acqua e sul detersivo.
La risposta a tutte queste esigenze è semplicemente una lavatrice di classe energetica A. Il notevole consumo energetico della lavatrice è causato dalla necessità di riscaldare l'acqua per il lavaggio, mentre l'energia necessaria a far funzionare il motore della lavatrice è veramente poca. L'ideale sarebbe usare acqua già calda, magari proveniente da una fonte esterna, come la caldaia.
 
Ecologia e risparmio: si può

Molti costruttori per fortuna hanno già messo in pratica questa intuizione, pertanto sul mercato esistono delle lavatrici ecologiche con doppio attacco.
Vuol dire che la lavatrice è stata progettata non solo con il normale ingresso per l'acqua fredda ma anche con un ingresso aggiuntivo per l'acqua calda. In pratica collegando l'acqua calda, la resistenza non deve mettersi in funzione e quindi non consuma energia elettrica, ma è possibile far entrare nel cestello della lavatrice direttamente l'acqua prodotta dalla caldaia a metano o dall'impianto di riscaldamento dell'acqua a pannelli solari.
Il risparmio così ottenuto è notevole. In questo modo infatti la lavatrice riesce a consumare circa 0,14 Kw/h a fronte del consumo di 1 Kw/h di una moderna lavatrice classe A. A questo c'è da aggiungere il minore uso di acqua e detersivo.

Qualche comodità tecnologica in più

Un altro consiglio per orientarsi in una scelta "ecologica" per l'acquisto di una lavatrice è di sceglierla con il comando di partenza ritardata, che permette di impostare l'elettrodomestico per operare durante le ore notturne: ottima soluzione in caso di tariffa energetica bioraria. Infine esiste anche la velocità regolabile della centrifuga. In questo modo sarà possibile limitare la velocità della centrifuga nelle giornate di bel tempo, risparmiando energia e facendo asciugare il bucato al sole.
Condividi
Seguici Su