Monclick Magazine Casa e Benessere Come scegliere una macchina da caffè. Automatica, manuale o a capsule?
Casa e Benessere

Come scegliere una macchina da caffè. Automatica, manuale o a capsule?

Guida all'acquisto
18 dicembre 2015 Giulia Dalessandro 309

Il rito del caffè rispecchia gusti e personalità differenti, è un piccolo rito quotidiano da non trascurare. Ma è difficile riuscire ad ottenere un espresso perfetto come al bar



Davanti all’ampia gamma di macchine da caffè che propone oggi il mercato, ci sentiamo come in un labirinto, ma le diverse tipologie saranno il nostro filo d’Arianna, ci aiuteranno ad uscirne e a gustare un ottimo caffè anche a casa.

Per una soluzione personalizzata, vediamo nel dettaglio ogni tipologia.
 
Macchina da caffè automatica

Dal chicco alla tazzina, le macchine da caffè automatiche sono gli unici apparecchi che danno la possibilità di monitorare tutti i processi di macina e di miscela. 
Possiamo certamente considerare questa tipologia di macchina da caffè come la più sofisticata, ma è anche la più adatta a chi non vuole trascurare il vero aroma del caffè. 
È alimentata con chicchi di caffè e offre il vantaggio di creare delle vere e proprie miscele personalizzate grazie alla macinatura di diverse qualità di chicchi. La presenza di un macinacaffè permette inoltre di regolare il grado di macinatura ed esaltare l’essenza del caffè da noi scelto per merito della nuova tecnologia di macine in ceramica che non surriscaldano i chicchi, pertanto non li bruciano.
L’acquisto di una macchina da caffè automatica può risultare oneroso, ma consente di risparmiare considerevolmente nel tempo, soprattutto rispetto a una macchina con capsule.
 
Macchina da caffè manuale

Per un espresso “fai da te” intenso e cremoso, quella giusta è la macchina da caffè manuale. Utilizzando il caffè in polvere che più ci piace, come se stessimo utilizzando una normale moka, privilegiamo in questo modo la praticità e il risparmio. 
Per identificare la giusta macchina del caffè occorre prestare attenzione ad alcune componenti e al materiale con cui queste sono fatte.
 
  • Le caldaie in alluminio e acciaio inox sono le più resistenti, perché meno esposte all’accumulo di calcare. 
  • Altro elemento importante è la pressione che in media deve essere tra i 12 e i 15 bar: la qualità del caffè dipende proprio dalla pressione che spinge l'acqua calda nel filtro. 
  • A sua volta il portafiltro è quello che consente di ottenere una buona crema. 
  • Infine il serbatoio deve avere una capacità di uno o due litri per permettere la preparazione di più caffè.
     
Macchina da caffè a capsule
 
Sono le più diffuse, per chi ha poco tempo, sono facili da usare e poco ingombranti: stiamo parlando delle macchine da caffè a capsule.
Perché sono le preferite di chi corre tutto il giorno? Semplice, basta inserire una capsula, premere un bottone e il nostro caffè è pronto.
Le capsule monodose offrono una molteplicità di miscele di caffè e consentono anche di assaporare altre bevande come tè, caffè al ginseng, cappuccino, latte macchiato, cioccolata calda. 
In questo caso il marchio del dispositivo è importante poiché le capsule devono essere dello stesso brand o per lo meno compatibili. Attenzione a non incorrere in questo errore, poiché si rischia di compromettere la “salute” della macchina. Forse proprio per questo elemento è utile riflettere sull’acquisto di una macchina da caffè con ricarica a capsule, poiché hanno un costo più elevato rispetto al caffè in polvere o in chicchi. 
Importante è anche scegliere una macchina da caffè per il design e le dimensioni, che devono adeguarsi allo spazio in cui posizionarle. La compattezza degli apparecchi a capsule e la pluralità di stili che offre il mercato diventano fattori che fanno privilegiare una macchina da caffè a capsule.
 
Indispensabile per qualsiasi tipologia di macchina da caffè poi è la manutenzione. La pulizia quotidiana e l’attenta cura garantiscono il corretto funzionamento della macchina, assicurandola nel tempo.
Condividi
Seguici Su