Monclick Magazine Audio e Video Come scegliere la staffa di supporto giusta per il proprio tv
Audio e Video

Come scegliere la staffa di supporto giusta per il proprio tv

Guida all'acquisto
12 maggio 2016 Giulia Dalessandro 289

Scegliere il supporto giusto per il proprio televisore può fare la differenza: fa risparmiare spazio e garantisce una corretta visione. Pochi passaggi per identificare quello adatto.



Le staffe tv sono la soluzione ideale per guadagnare spazio, per posizionare alla giusta altezza il televisore e per rendere comoda e confortevole la visione. Fondamentale è però scegliere la posizione giusta del tv: deve essere visibile da più punti, lontana da fonti di luce e a una distanza adeguata dalla seduta.

VESA
Il primo elemento da verificare è lo standard VESA, ovvero le dimensioni standard riportate solitamente nella documentazione del proprio televisore, che rappresentano la distanza espressa in millimetri tra i fori di montaggio posti sul pannello posteriore. Sigla di Video Electronics Standard Association, si tratta di un accordo tra 25 produttori di televisori e monitor PC che stabilisce le dimensioni standard per il fissaggio del supporto.

Peso, spazio e dimensioni
Oltre alle dimensioni VESA, è assolutamente necessario verificare che il peso del televisore venga opportunamente supportato dalla staffa e che la parete sia adeguatamente stabile. Infatti, è sempre meglio scegliere un muro portante o utilizzare tasselli e viti abbastanza lunghi e resistenti per fissare. 
Ricordiamo di lasciare inoltre spazio sufficiente per la dispersione del calore: non ci devono essere ostacoli che possano bloccare le fessure di raffreddamento.
È necessario poi prendere in considerazione l’ingombro dell’apparecchio televisivo, in modo da poter controllare l’angolo di inclinazione che deve essere visibile da più punti. 
Una volta fissata la staffa con il kit di montaggio, prestiamo attenzione nel posizionare il tv senza sovraccaricarlo con il movimento per collegare i cavi.

Staffe e supporti
La soluzione più economica è sicuramente la staffa tv fissa, quindi non orientabile né inclinabile, poco pratica tuttavia in caso di fasci di luce che possono disturbare la visione. È sempre consigliabile, quindi, acquistare un supporto tv orientabile che consente di inclinare il televisore in tutte le direzioni grazie al braccio snodabile o alla piastra collegata direttamente al retro del tv. Le staffe possono essere da parete o da soffitto, in base alle diverse esigenze e all’altezza a cui si desidera posizionare l’apparecchio.

Inoltre, sono state studiate appositamente nuove staffe per i tv curvi, per un aggancio sicuro che combacia perfettamente con il retro dei nuovi tv.

Per i più pigri che vogliono restare comodamente seduti sul divano, invece, esistono staffe motorizzate regolabili con un telecomando.

Se non si ha la sicurezza che la parete regga il peso o se non si vogliono effettuare fori, ci sono supporti tv da pavimento, anche questi fissi se terminano con un piedistallo o mobili se hanno le rotelle.

Infine, anche il design vuole la sua parte: non solo staffe che si nascondo dietro il televisore, ma anche supporti che nascondono fili e spine, dotati di ripiani utili per il decoder, il lettore dvd e i telecomandi come le Ghost Design Meliconi.
Condividi
Seguici Su