Monclick Magazine Casa e Benessere Come scegliere il frigorifero giusto: quale comprare?
Casa e Benessere

Come scegliere il frigorifero giusto: quale comprare?

Guida all'acquisto
20 novembre 2015 Maria Antonia Frassetti 647

Quale frigorifero comprare? Scopri subito le 5 cose da sapere per trovare il frigorifero giusto: ecco una guida con dimensioni e caratteristiche. 

Come scegliere un frigorifero

Quale frigorifero scegliere? L’acquisto di un frigorifero nuovo rappresenta una scelta importante, anche in termini economici. È bene dunque informarsi sulle dimensioni, le caratteristiche e i prezzi dei modelli in commercio, per valutare in modo ottimale un elettrodomestico essenziale. 

Scopri la nostra selezione di frigoriferi in offerta

Quale frigorifero comprare? Controlla capienza e dimensioni 

Il primo aspetto di cui tener conto è la capacità del frigorifero che deve essere adeguata al numero di persone che ne fa uso. Se per esempio vivi da solo, ti sarà sufficiente un modello di frigorifero da 100-150 litri. Se invece fai parte di una famiglia numerosa, allora avrai bisogno di 200-280 litri. Ricordati che un frigorifero grande e vuoto ti farà consumare più energia. 
Bisogna poi considerare l’ambiente in cui posizionerai il frigo: a seconda dello spazio che si ha a disposizione in cucina, infatti, si dovrà scegliere tra un frigorifero di piccole dimensioni e un frigorifero di grandi dimensioni. I frigoriferi di piccole dimensioni hanno una profondità inferiore ai 60 cm: sono in genere monoporta e hanno la zona congelatore disposta nella parte superiore. Se non si hanno problemi di ingombri, invece, si può tranquillamente optare per modelli con profondità maggiori e larghezze superiori ai 70 cm. L’altezza può oscillare tra gli 80 cm (è il caso dei cosiddetti frigoriferi da tavolo o frigo bar) e i 2 metri dei frigoriferi grandi dimensioni combinati.

Frigo combinato, monoporta o americano? Guida all’acquisto

Per rispondere a questa domanda, pensa alle tue abitudini di spesa e alimentari. Acquisti cibi freschi ogni giorno? Quello che ti serve è un frigo monoporta, di piccole dimensioni e con un freezer (se presente) ridotto. Quest’ultimo consiste per lo più in una cella distinta dal resto del frigorifero, una o due stelle (per la semplice produzione di ghiaccio e la conservazione di alimenti per pochi giorni) oppure quattro stelle per la congelazione vera e propria per un periodo di tempo prolungato.

Vai a fare la spesa solo il sabato e riempi il carrello di scorte come se fosse in arrivo una guerra? Allora, meglio optare per un frigo combinato, o addirittura un frigo americano con doppia porta. 
Cosa vuol dire frigorifero combinato? Il significato è semplice e si evince dal nome stesso: si tratta di un modello che combina un frigorifero (collocato nella parte superiore) e un congelatore voluminoso quattro stelle (situato nella parte inferiore), dotato di vari cassettoni per la disposizione ordinata dei cibi. 

Mangi molta frutta e verdura? Non possono mancare all’interno del frigo i maxi contenitori dedicati a questi alimenti. Fai largo consumo di acqua fresca e ghiaccio? Ti servono anche degli scaffali abbastanza capienti per le bottiglie. In questo caso, potresti pensare a un frigo americano che incorpora spesso un distributore automatico di acqua e cubetti di ghiaccio (basta collegare l’elettrodomestico a un rubinetto dell’acqua). I frigoriferi americani vengono anche chiamati modelli Side by Side: quali sono le caratteristiche distintive? Sicuramente, le grandi dimensioni (hanno una capacità superiore ai 400 litri) e la presenza di due porte affiancate (una disposta accanto all’altra, come un armadio), per accedere agli scomparti del frigorifero e al congelatore. Esiste poi sul mercato una seconda tipologia di frigo americani, denominati French Door, cioè a quattro porte, perché ne hanno due per il fresco e due per il freezer. Questi frigo, dal design accattivante e ricercato, hanno normalmente una serie di plus molto utili, come il display digitale con comandi touch, opzioni avanzate per la riduzione dei consumi energetici e funzionalità intelligenti per la gestione dell’elettrodomestico e l’organizzazione interna degli alimenti.

Rumorosità del frigorifero: l’importanza di un apparecchio silenzioso

Se il frigorifero è collocato su una parete confinante con una camera da letto, forse conviene che consideri molto attentamente questo aspetto. I frigoriferi possono essere molto rumorosi e il fastidio può essere maggiore quanto più va a disturbare il riposo notturno. I modelli che si caratterizzano per una maggiore rumorosità sono sicuramente i frigoriferi no frost, poiché al loro interno possiedono una ventola per la circolazione dell’aria che emette un ronzio aggiuntivo a quello normale del motore. Inoltre, il sistema di sbrinamento determina il distacco del ghiaccio, che a sua volta provoca rumore quando cade.
In linea di massima, comunque, il livello di rumorosità ideale per un frigorifero è al di sotto dei 40 decibel. Ricordati che tra l’apparecchio e la parete devi prevedere almeno 10 centimetri di distanza, per evitare un sovraccarico del motore e, quindi, ulteriore rumore.

Sbrinatura e frigoriferi No Frost

Il sistema dei frigoriferi no frost più moderni impedisce la formazione della brina, soprattutto per quanto riguarda il congelatore, e del ghiaccio sui ripiani e sulle pareti. Perché si formano brina e ghiaccio? Entrambi sono dovuti essenzialmente alla congelazione dei vapori acquei provenienti dagli alimenti e dall’aria che entra tutte le volte che si aprono le porte. Per questo motivo, i frigo no frost integrano, oltre al motore, un evaporatore e un sistema di ventilazione in grado di aspirare i vapori dei cibi. Esistono due tipologie di frigo no frost, totali o parziali: per i primi il sistema anti-brina è applicato sia al vano congelatore che al vano frigo, per i secondi solo al congelatore.

I vantaggi pratici della tecnologia no frost sono molteplici: minore perdita di tempo per la manutenzione e la pulizia dell’elettrodomestico (in quanto non necessita di una sbrinatura periodica manuale, consigliata una o due volte all’anno), uniformità di raffreddamento dei vari scomparti con conseguente risparmio sui consumi elettrici, maggiore spazio utile per il posizionamento degli alimenti. Inoltre, il sistema no frost è in grado di ridurre la formazione di muffe o di cattivi odori all’interno del frigo. 

Frigoriferi intelligenti

Oggi i frigoriferi sono sempre più intelligenti, perché dotati delle più moderne tecnologie: scegli quelle che rispondono meglio alle tue necessità. Ad esempio, esistono modelli dotati di segnali luminosi e acustici che avvisano della mancata chiusura o prolungata apertura delle porte, così da limitare gli sprechi di corrente.
Se sei spesso fuori casa, per lavoro o per piacere, conviene pensare ad un frigorifero con sistema anti-black out che permette di mantenere costante la temperatura all’interno del frigo per alcune ore in caso di black out elettrico e, quindi, di conservare gli alimenti. Sei indeciso tra frigo a uno o due termostati? Sicuramente meglio un apparecchio con due termostati, così potrai gestire separatamente refrigerazione e congelamento a seconda dei bisogni, ad esempio potrai spegnere il frigo e tenere invece acceso il freezer quando parti per le vacanze.
 
Condividi
Seguici Su